Bonanni inaugura la nuova sede CISL di Foligno - Tuttoggi

Bonanni inaugura la nuova sede CISL di Foligno

Redazione

Bonanni inaugura la nuova sede CISL di Foligno

Mar, 24/07/2012 - 13:17

Condividi su:


Bonanni inaugura la nuova sede CISL di Foligno

di Fabio Muzzi
È stata inaugurata questa mattina, in via Louviere n. 1, la nuova sede della CISL di Foligno. Ospite d’eccezione il segretario generale Raffaele Bonanni, per l’evento a cui hanno partecipato, tra gli altri, anche il sindaco di Foligno Mismetti e il Vescovo Mons. Gualtiero Sigismondi, oltre, naturalmente, ad un gran numero di iscritti al sindacato. Dopo la benedizione del Vescovo e l’immancabile taglio del nastro da parte del segretario generale, la conferenza di presentazione è stata aperta dal segretario regionale CISL Umbria, Ulderico Sbarra. Questi ha evidenziato come “l’Umbria ha bisogno di un grande impegno e sforzo, deve uscire da una visione tranquilla e protetta al riparo della spesa pubblica per confrontarsi su un nuovo modello economico che sappia rimettere al centro la produzione e il lavoro. In particolare quello legato ai motori autonomi dello sviluppo: manifattura, industria e filiera del turismo”.
Il Vescovo Sigismondi ha poi preso la parola ricordando che nell’etimologia della parola crisi vi è anche il concetto di separazione che non deve però essere inteso come divisione, ma come opportunità per discernere il bene dal male, identificando il secondo per scegliere il primo e ripartire condividendo.
Nelle parole del sindaco di Foligno – oltre ai migliori auspici in quanto l’inaugurazione deve rappresentare principalmente un segno di fiducia in questo momento così delicato – anche una critica all’attuale governo Monti che “all’inizio del suo mandato aveva dato speranza con le tre parole che avrebbero contraddistinto il suo operato: rigore, equità e crescita; attualmente si è visto solo rigore. È giusto chiedere sacrifici, ma è altrettanto giusto dare nuove prospettive.”
Dal canto suo, il segretario generale CISL Foligno, Pierpaola Pierantozzi, ha ringraziato tutti gli iscritti al sindacato grazie ai quali è stato possibile pensare questa nuova sede “più moderna, accogliente e adeguata ai tempi. La nuova sede dovrà costituire un centro propulsivo dell’attività politico-sindacale del territorio, un luogo in cui cercare azioni e risposte in un momento caratterizzato da una profonda sofferenza sociale che coglie e travolge tutti, riducendo drasticamente il livello di vita. Abbiamo crisi in tutti i settori produttivi – ha proseguito la Pietrantozzi – dal manifatturiero all’edilizia, al commercio. La crisi umbra non è solo la Merloni, ma anche tutte le imprese di medio-piccole dimensioni che quotidianamente si trovano ad affrontare situazioni critiche in un assordante silenzio.”
La conclusione della conferenza è stata affidata al segretario generale Bonanni, il quale ha sottolineato che “quando si inaugura si scommette sul futuro. Il guaio della società italiana è la mancanza di volontà di scommettere, oggi, invece, testimoniamo come vi sia ancora volontà. Il sindacato costituisce il luogo massimo per la condivisione e il tutto è possibile solo grazie ai lavoratori, gli unici a contribuire materialmente al sostentamento di queste organizzazioni. Per il futuro è necessaria una grande collaborazione tra tutti: affinchè i giovani possano trovare nuove prospettive occupazionali c’è bisogno di cambiare un sistema immobile da 20 anni, occorre una buona e nuova economia, tasse più basse, servizi e infrastrutture efficienti, un valido sistema d’istruzione, tenere lontane le mafie e molto altro ancora. Per arrivare a questo, è fondamentale dunque la concertazione. Questa sede dovrà costituire per gli abitanti del territorio uno dei luoghi principali di condivisione da cui partire per un rilancio”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!