Bimbo ucciso, la madre ancora in caserma | La comunicazione dei carabinieri

Bimbo ucciso, la madre ancora in caserma | La comunicazione dei carabinieri

Massimo Sbardella

Bimbo ucciso, la madre ancora in caserma | La comunicazione dei carabinieri

Ven, 01/10/2021 - 23:54

Condividi su:


I militari parlano di "numerose ferite da taglio al petto" | La donna interrogata dal pm Manuela Comodi | Si cerca di ricostruirne gli spostamenti

Sono le 23.36 di venerdì 1 ottobre quando alle redazioni arriva la nota ufficiale dei carabinieri sulla morte del bimbo di due anni a Po’ Bandino.

Bimbo accoltellato muore a Po’ Bandino

Il night e Ikea, il primo figlio e Alex conteso:
la vita di Erzsebet fino al carcere

Una comunicazione nella quale si conferma che la mamma del piccolo, una 44enne di nazionalità ungherese, senza fissa dimora, si trova ancora in caserma, per essere interrogata dal magistrato di turno della Procura di Perugia, Manuela Comodi.

Alex, i pesanti indizi a carico della madre
e quella macabra foto ricevuta dal papà

La donna – confermano i militari – alle 15.30 è entrata in supermercato di Po’ Bandino (comune di Città della Pieve), “chiedendo aiuto per il proprio figlio di due anni, evidentemente in grande sofferenza, adagiando il corpicino del piccolo – che presentava numerose ferite da taglio al petto – sul nastro trasportatore conta merce di una cassa. I soccorritori del 118, giunti poco dopo, hanno tentato invano di rianimare il piccolo, del quale è stato constatato il decesso alle 15.50“.

Le indagini avviate dai carabinieri di Perugia e di Città della Pieve “sono orientate alla ricostruzione dei movimenti della donna e del bambino, per individuare i luoghi in cui sono recati e accertare, quindi, l’eventuale coinvolgimento di terzi”.

Orrore al supermercato,
così è morto il piccolo Alex

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!