Amoni: 'si lavori concretamente per la città' - Tuttoggi

Amoni: ‘si lavori concretamente per la città’

Redazione

Amoni: ‘si lavori concretamente per la città’

Domande, progetti e proposte per i prossimi cinque anni di legislatura
Lun, 09/06/2014 - 15:13

Condividi su:


‘Liti e fango, senza lasciare spazio ai programmi’. Sono questi i due elementi che – stando ad un comunicato stampa diffuso da Aldo Amoni – hanno caratterizzato questa campagna elettorale.

‘Attacchi e liti senza proposte’ – “Litigiosità e attacchi agli avversari sono stati sempre in primo piano – dice Amoni – e la cosa più grave è che il fango non ha lasciato spazio alle proposte, i candidati, impegnati nel lanciarsi accuse, non hanno spiegato i loro programmi”. Amoni ribadisce quindi di essere stato l’unico a non aver basato la campagna elettorale su provocazioni ed accuse, ma al contrario – sostiene – su proposte concrete e fattibili corredate da cifre. “Noi, nonostante i pesanti attacchi e le insinuazioni – prosegue nella notaa – abbiamo deciso di rispondere sempre con proposte per la città e non farci trascinare in inutili polemiche”.

Richieste e ricette – ‘Cosa farà Mismetti per la desertificazione commerciale e residenziale del centro storico di cui le amministrazioni precedenti sono responsabili, in particolare per quanto riguarda la gestione delle pavimentazioni. Da anni il turismo a Foligno ha segno negativo – prosegue il comunicato stampa – quali saranno le proposte che verranno messe in campo? Che cosa verrà fatto per le famiglie meno abbienti e per combattere la povertà che è in crescita. Come si risolverà la questione delle case popolari in centro storico e per risolvere il problema dei campi nomadi abusivi nelle frazioni. Noi avevamo proposto di ridurre del 50% i compensi del sindaco e degli assessori, che cosa farà?

Imprese e centro storico – Noi per il lavoro avevamo previsto di mettere in campo il progetto crea e incrementa lavoro che sarebbe stato finanziato con 500mila euro e di sostenere le imprese con 600mila euro di contributi. Molti anche i progetti che avevamo sviluppato per rivitalizzare il centro storico – sottolinea – e riportare la residenzialità oltre alla proposta di portare le case popolari fuori del centro.

Due consiglieri per Amoni – Noi in consiglio comunale, con i nostri due rappresentanti, ci faremo garanti che il nuovo sindaco lavori concretamente per la città – assicura Amoni – tra le nostre proposte c’era anche quella di sostenere il turismo e la promozione del territorio con 200mila euro oltre alla realizzazione di 50 eventi l’anno in tutta la città, non soltanto in centro, mentre per sostenere i più bisognosi avevamo anche previsto di dare 150mila euro agli oratori e alla Caritas.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!