Agriristoro, il gusto del Clitunno. Al via le cene a tema. Si parte il 14 con il Pata Negra - Tuttoggi

Agriristoro, il gusto del Clitunno. Al via le cene a tema. Si parte il 14 con il Pata Negra

Redazione

Agriristoro, il gusto del Clitunno. Al via le cene a tema. Si parte il 14 con il Pata Negra

Mer, 12/09/2012 - 09:40

Condividi su:


Agriristoro, il gusto del Clitunno. Al via le cene a tema. Si parte il 14 con il Pata Negra

Il primo ad allietare le papille gustative degli ospiti dell’Agriristoro sarà il Jamon Iberico Puro de Bellota 5J (comunemente detto Pata Negra). Si, proprio lui, il miglior prosciutto del mondo. Ma perché si vanta di questo primato? Per tanti motivi – ci spiega Melissa Cozzari, gestore dell’Agriristoro . In primis il vero Jamon Iberico proviene da maiali neri di pura razza Iberica Alentejana. I prosciutti che provengono da questa razza si contraddistinguono perché hanno la caviglia affusolata e nella dicitura compare il termine Puro. Gli altri sono incroci. Esistono poi diversi modi di allevamento. Il più pregiato, Bellota, viene allevato in spazi molto ampi con non più di un animale ogni 2 ettari di querceto e almeno il 60 % del peso dell’animale viene acquistato mangiando ghianda: almeno 6/ 7 kg al giorno! Al raggiungimento dei 160 kg di peso, l’animale viene macellato e lavorato.Durante la salatura il prosciutto viene lasciato per tanti giorni quanti sono i kg di peso. Successivamete c’è la lavatura, l’asciugatura e la stagionatura ad almeno 700 mt di altitudine per almeno 36 mesi. Viene messo in commercio quando il “Masto Jamonero”, che effettua la spillatura, è certo che il prosciutto è pronto. Una volta messo in commercio ci troviamo di fronte ad un vero e proprio capolavoro, capace di rapirci l’anima e il gusto. Un prosciutto stagionato, dal sapore deciso ma dolce, con il grasso che, per la sua caratteristica ricchezza di acido oleico, viene consigliato a chi ha problemi di colesterolo e che tenendolo tra le dita si scioglierà completamente.

La degustazione proposta dall’Agriristoro di Campello sul Clitunno, prima appunto di una lunga serie dedicata alle specialità culinarie, vi porterà in viaggio alla scoperta di questa meraviglia fornendovi spiegazioni dettagliate sul prosciutto e sul maiale iberico per chiarire ogni dubbio. Il menù di venerdi 14 Settembre prevede:

  • Antipasto con Prosciutto Iberico puro de Bellota, salumi e formaggi iberici
  • Amatriciana con Guanciale di maiale iberico
  • Filetto di maiale iberico con timballo di patate
  • Crema catalana originale

Il tutto accompagnato da:

  • Fontana Vecia Prosecco – Colesel
  • Barbera d’Asti – Chiarlo

La prenotazione è gradita e può essere effettuata al numero 0743/275693

Informazione pubblicitaria a cura di Syn-ergo®

Aggiungi un commento