Accademia Belle Arti 'Pietro Vannucci' | Statizzazione 'a breve' - Tuttoggi

Accademia Belle Arti ‘Pietro Vannucci’ | Statizzazione ‘a breve’

Alessia Chiriatti

Accademia Belle Arti ‘Pietro Vannucci’ | Statizzazione ‘a breve’

Finanziamenti in arrivo con la Legge di Stabilità | Ministro Giannini, "diamo soluzione a un problema di sopravvivenza"
Sab, 25/06/2016 - 10:24

Condividi su:


Statizzazione “a breve” per l’Accademia di Belle Arti ‘Pietro Vannucci’ di Perugia. Ad annunciarlo è stata il Ministro per l’Istruzione, ed ex rettore dell’Università per Stranieri di Perugia, Stefania Giannini nel corso di un’audizione in Commissione al Senato. Durante la seduta, incentrata sulle questioni legate all’alta formazione artistica e musicale, il ministro ha definito in generale “urgente” l’operazione volta a razionalizzare l’offerta formativa e la programmazione del sistema su base territoriale. L’idea alla base di tutto è quella volta a valorizzare le realtà esistenti e soprattutto che “risolva una volta per tutte le antiche questioni che riguardano dalla parte delle Accademie la stabilizzazione di quelle storiche e per i conservatori quella degli istituti musicali pareggiati, rimasti isole irrisolte”.

La Legge di Stabilità garantirà dunque per Perugia l’arrivo di importanti finanziamenti, grazie ai quali, ha detto il ministro Giannini, “l’istituzione risolverà un problema di sopravvivenza vero e proprio“. Il testo era passato a dicembre 2015 con 297 voti favorevoli, 93 contrari e 4 astenuti. Sul piatto tanti provvedimenti, di cui uno legato molto da vicino la città di Perugia: l’emendamento del Partito Democratico, a firma Giulietti, Sereni, Ascani e Carocci, ha fatto sì che venissero stanziati 4 milioni di euro per le Accademie delle Belle Arti. L’emendamento è passato anche in Commissione Cultura e in Commissione Bilancio.

Come funzionerà – L’Accademia delle Belle Arti ‘Pietro Vannucci’ di Perugia è un’istituzione civica finanziata dagli enti locali, ha spiegato a TuttOggi.info il direttore Paolo Belardi. “Un fatto molto bello – ha commentato – se si pensa che si tratta di un vecchio retaggio che esiste da quando l’Accademia è stata fondata nel 1573, e grazie al quale sono sempre stati enti e istituzioni a garantire lo sviluppo e la crescita della ‘Pietro Vannucci’ in città”. In Italia esistono 5 istituzioni civiche come l’Accademia di Perugia: si trovano a Genova, Ravenna, Bergamo e Verona. Nello specifico, la statizzazione riguarderà Perugia e Genova, dove ha invece sede l’Accademia Linguistica fondata nel 1751, mentre Ravenna verrò assorbita da Bologna e Verona farà riferimento a Venezia, non essendo l’unica accademia della Regione.

La statizzazione  non era stata la sola strada ad essere considerata nel tempo utile a iniettare una dose vitale all’Accademia. Il direttore Paolo Belardi aveva già dichiarato a TuttOggi. info che “bisogna sicuramente investire, con uno sguardo positivo e senza creare allarmismi, per rinsaldare le fondamenta di una struttura unica che si potrà così presentarsi in maniera ancora più attrattiva. Abbiamo un corpo studenti veramente capace e volenteroso: dobbiamo continuare a garantirgli il massimo“. Ad oggi, l’Umbria e la Liguria restano tra le cinque regioni d’Italia ad avere delle accademie civiche, a fronte delle altre pubbliche o private. Il caso umbro, legalmente riconosciuto al pari degli altri istituti, presenta dunque al suo interno dei soci, ossia degli enti non privati, che sostengono l’accademia stessa. Tra i soci pubblici figurano Comune, Provincia e Regione, che hanno tuttavia ridotto nel tempo i loro finanziamenti. Tra i soci figura poi anche la Fondazione Cassa di Risparmio. Ora grazie alla statizzazione si spera la musica cambi e che la ‘Pietro Vannucci’ continui ad essere punto di riferimento per l’insegnamento dell’arte a studenti italiani e stranieri a Perugia.

©Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!