A Nocera Umbra, distribuzione del "Pane di San Tomassuccio" in occasione della ricorrenza del Santo - Tuttoggi

A Nocera Umbra, distribuzione del “Pane di San Tomassuccio” in occasione della ricorrenza del Santo

Redazione

A Nocera Umbra, distribuzione del “Pane di San Tomassuccio” in occasione della ricorrenza del Santo

Tomassuccio vendette tutti i suoi averi per sfamare i poveri | Una tradizione che risale al XV secolo
sabato, 16/11/2019 - 10:27

Condividi su:


A Nocera Umbra, distribuzione  del “Pane di San Tomassuccio” in occasione della ricorrenza del Santo

Il Santo Morì il 15 settembre 1377 a Foligno, ma la ricorrenza del 19 novembre ricorda la traslazione del corpo alla Chiesa di Sant’Agostino dove ancora si conservano le spoglie.

La tradizione del pane nasce dal fatto che Tomassuccio vendette tutti i suoi averi per sfamare i poveri e risale al XV secolo, ma venne abbandonata per lungo tempo. Riprese nel 1744 quando Nocera si trovò al centro del conflitto tra austriaci e spagnoli, con i primi asserragliati all’interno le mura nocerine e gli spagnoli pronti a bombardare la città con i cannoni.

Ma il 19 novembre l’Austria si arrese e questa decisione salvò la città dalla distruzione. I nocerini attribuirono il miracolo al Santo e riprese così la tradizione della distribuzione del pane.

La comunità nocerina è particolarmente devota alla ricorrenza di questo Santo, ed è solita conservare il pane ricevuto in dono, o parte di esso, sino all’anno successivo senza che questo venga intaccato dalla muffa.


Condividi su:


Aggiungi un commento