25 aprile, Terni celebra la Liberazione e i valori della Resistenza - Tuttoggi

25 aprile, Terni celebra la Liberazione e i valori della Resistenza

Luca Biribanti

25 aprile, Terni celebra la Liberazione e i valori della Resistenza

Commemorati i monumenti ai defunti | Cerimonia a Palazzo Spada
Mar, 25/04/2017 - 14:23

Condividi su:


“Ponete i tedeschi davanti al dilemma, arrendersi o perire”

è l’appello che il futuro presidente Pertini rivolge agli insorti del nord alla vigilia della Liberazione; con questa storica frase, la governatrice dell’Umbria, Catiuscia Marini, quest’anno a Terni, ha ricordato quanto accaduto 72 anni fa: “La Liberazione è la festa simbolo dell’Italia – ha aggiunto la presidente della Regione – il 25 aprile racchiude molti valori profondi, quelli che hanno plasmato in maniera forte i caratteri della Repubblica Italiana”.

La celebrazione istituzionale è iniziata nella sala consiliare di Palazzo Spada alle 10.30, alla presenza delle massime autorità civili e militari. Hanno preso la parola anche il presidente Provincia, Giampiero Lattanzi e il sindaco di Terni, Leopoldo Di Girolamo che ha ricordato come Terni abbia pagato un alto tributo di vittime e bombardamenti durante le II Guerra Mondiale: “Con l’ingresso delle truppe partigiane nel nord Italia si compiva simbolicamente già la Liberazione dal nazifascismo, quando il 31 aprile gli alleati entrarono a Bologna, la città era già stata occupata dai partigiani”.

Di Girolamo e la Marini hanno ricordato come i valori della Resistenza siano ancora attuali e da applicare contro chi vuole un’Europa divisa con fili spinati e muri e contro l’odio razziale e “pericolose derive di odio che devono essere arginate”.

Il corteo commemorativo è poi proseguito lungo il percorso che collega i 3 luoghi simbolo che ospitano i monumenti alla memoria dei caduti: Piazza della Repubblica, Ponte Garibaldi e Piazza Briccialdi. Accompagnati dalla banda di Cesi, sulle note dell’inno di Mameli e di alcune canzoni partigiane, sono state deposte le corone di fiori in omaggio ai caduti per la Resistenza.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!