11 dosi di cocaina sotto la tappezzeria dell'auto, arrestati 2 giovani - Tuttoggi

11 dosi di cocaina sotto la tappezzeria dell’auto, arrestati 2 giovani

Davide Baccarini

11 dosi di cocaina sotto la tappezzeria dell’auto, arrestati 2 giovani

Ven, 16/10/2020 - 10:30

Condividi su:


11 dosi di cocaina sotto la tappezzeria dell’auto, arrestati 2 giovani

Continua la caccia agli spacciatori da parte dei carabinieri di Città di Castello che, nella serata di ieri (giovedì 15 ottobre) hanno arrestato altri due giovani colti in flagrante durante la loro “attività”.

Il via vai sospetto di due giovani

Nell’ultimo periodo erano state diverse le segnalazioni giunte ai militari su questi due uomini, che continuavano a muoversi in maniera sospetta tra le frazioni sud e nord del Comune tifernate. Entrambi, peraltro, erano già stati fermati da una pattuglia pochissimi giorni fa a Coldipozzo, a bordo di un’Alfa 147, ma in quell’occasione non erano stati trovati stupefacenti nella loro disponibilità.

Il blitz dei carabinieri a Cerbara

I carabinieri tuttavia, non hanno desistito, continuando pedinamenti ed osservazioni fino a ieri sera, quando gli investigatori dell’Aliquota operativa hanno deciso di intervenire fermando i due sospetti che, a bordo stavolta di una Golf, si muovevano nella frazione tifernate di Cerbara.

I due fermati, un 25enne ed un 31enne di nazionalità albanese, anagraficamente residenti tra le province di Firenze e Pisa, hanno ostentato la solita sicurezza, forti del loro “curriculum criminale”, sostanzialmente senza macchia non essendo mai stati colpiti da provvedimenti inerenti gli stupefacenti.

La droga sotto la tappezzeria

La perquisizione del veicolo ha però consentito di rinvenire in un vano nascosto sotto la tappezzeria dell’auto, 11 dosi di cocaina per un peso totale di oltre 20 grammi. Nelle tasche dei due fermati, inoltre, c’era una cifra contante importante di ben oltre un migliaio di euro, probabile provento dell’attività di spaccio.

Arrestati

Per i due giovani sono quindi scattate le manette, il sequestro di stupefacente, denaro contante e telefono cellulare utilizzato per tenere i contati con gli acquirenti. Al termine della serata, gli arrestati sono stati associati al carcere di Perugia, a disposizione dei Magistrati della Procura perugina. Su loro pende un accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, che potrebbe prevedere fino a 4 anni di reclusione.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!