Top Chef 2, al talent per cuochi in 3 vengono da Spoleto

Top Chef 2, al talent per cuochi in 3 vengono da Spoleto

In gara nel programma in onda su Nove ci sono il ternano – spoletino Matteo Puccio e Andrea Fugnanesi di Sigillo ma studente a Spoleto | Già eliminato Andrea Astolfi: ha frequentato l’Ipssart De Carolis

Uno spoletino che vive a Terni dopo aver girato il mondo (ed aver tentato prima altre strade nella vita); un ragazzo di Sigillo ed un altro di Tuscania ma entrambi formati all’istituto alberghiero di Spoleto. La città ducale è senza dubbio protagonista della seconda edizione di Top Chef Italia, il talent show culinario in onda sul canale Nove.

Tra i 16 partecipanti della trasmissione tv (ideata sulla scia del più noto Masterchef, ma rivolto a cuochi professionisti), la cui prima puntata è andata in onda giovedì scorso, ci sono infatti due umbri – Matteo Puccio e Andrea Fugnanesi – ed un altro ragazzo che in Umbria ci si è formato, frequentando l’Ipssart “De Carolis”, Andrea Astolfi. Quest’ultimo, appena 20 anni, il più giovane in gara, ha però dovuto lasciare subito il programma: è lui infatti il primo eliminato di questa edizione di Top Chef.

Matteo Puccio, nato e cresciuto a Spoleto e trasferitosi poi a Terni, ha tentato varie altre strade prima di scoprire la cucina. Gli studi prima in giurisprudenza e poi in psicologia non lo appassionano. Scopre la cucina, lavora a Londra, in Russia, fa lo chef nelle navi da crociera girando il mondo ed ora è tornato a casa, a Terni, dove ha aperto, con due soci, il ristorante Ai Fusion Kitchen. “La mia cucina – racconta – è contaminata, dalla Russia, dalla Francia, dalla Giamaica, dal Sudamerica, tutti i posti che ho avuto il piacere di visitare”. Matteo, che si dice molto rigido ed attento ai particolari, è anche insegnante alla scuola del Gambero Rosso.

Andrea Fugnanesi invece viene da un’altra parte dell’Umbria: Sigillo. A Spoleto, però, il 22enne ha frequentato l’istituto alberghiero “G. De Carolis”. Un vero e proprio trampolino di lancio per questo giovanissimo demi-chef, che ha già lavorato per diverse cucine di importanti hotel ed ora lavora in quello del 5 stelle “Nira Montana” di La Thuile accanto allo chef Paolo Bertholier. Oltre alla cucina, però, ha un’altra passione: la sua fidanzata Diana, conosciuta lavorando insieme a Gubbio.

Ha invece già concluso la sua avventura a Top Chef 2 il più giovane dei concorrenti, Andrea Astolfi, 20 anni, di Tuscania. Aiuto cuoco, determinatissimo, ha frequentato anche lui come Fugnanesi l’Ipssart di Spoleto. E anche se lui ormai è già fuori dalla trasmissione, grande è l’orgoglio dei docenti e del personale dell’Alberghiero di Spoleto per aver visto ben due ex allievi aver fatto già, nonostante la giovanissima età, molta strada ed aver portato in alto il nome della scuola.

Ora non resta che seguire le prossime puntate (la seconda  è in programma per giovedì 14 settembre) per scoprire chi a novembre supererà il giudizio dei giudici – gli chef stellati Annie Féolde, Giuliano Baldessari e Mauro Colagreco – e vincerà il premio finale di 50mila euro in gettoni d’oro.