Villa Redenta, Lignani sollecita interventi alla Provincia - Tuttoggi

Villa Redenta, Lignani sollecita interventi alla Provincia

Redazione

Villa Redenta, Lignani sollecita interventi alla Provincia

Interrogazione del consigliere regionale: "Alcune parti architettoniche esterne a Villa Redenta necessitano di una straordinaria manutenzione e sono interdette al transito in quanto non in sicurezza"
Mar, 10/12/2019 - 11:38

Condividi su:


Villa Redenta, Lignani sollecita interventi alla Provincia

Il Consigliere provinciale Andrea Lignani Marchesani, con un’interrogazione al presidente della Provincia di Perugia Luciano Bacchetta, entra nel merito della situazione legata al complesso di Villa Redenta di Spoleto, sollecitando interventi di manutenzione.

Premesso – scrive Lignani Marchesani – che tra il vasto patrimonio immobiliare di pregio della Provincia di Perugia spicca, tra gli altri, il complesso di Villa Redenta e che parte della villa è gestita da una cooperativa che ha adibito ad ostello parte del complesso. Premesso inoltre che all’interno del parco con piante secolari autoctone ed esotiche, insistono elementi architettonici di assoluto valore tra cui un obelisco marmoreo, una vasca, un’esedra e costruzione neoclassiche che ne fatto un luogo di assoluto rilievo e che alcune parti architettoniche esterne alla villa necessitano di una straordinaria manutenzione e sono interdette al transito in quanto non in sicurezza; criticità che rappresentano un limite estetico e di fruibilità del complesso a cui deve essere posto rimedio”.

Tutto ciò premesso, Lignani Marchesani chiede informazioni “sui fondi destinati alla manutenzione degli immobili di pregio di proprietà della Provincia di Perugia per il 2020”. Interroga inoltre “sulla necessità di una puntuale cooperazione tra Enti e Soprintendenza al fine di ottimizzare l’utilizzo delle risorse disponibili e sulla necessità di promuovere sinergie con privati affinché anche la Provincia sia destinataria di fondi privati tramite l’Art Bonus”.

Per quanto riguarda Villa Redenta chiede notizie “sulla tempistica della messa in sicurezza e della fruibilità totale dei complessi architettonici esterni”.


Condividi su:


Aggiungi un commento