Un cinghiale a spasso di notte nel parcheggio della Spoletosphera - Tuttoggi

Un cinghiale a spasso di notte nel parcheggio della Spoletosphera

Redazione

Un cinghiale a spasso di notte nel parcheggio della Spoletosphera

L'animale è uscito da solo senza fare danni | Dibattito tra cacciatori e agricoltori sugli animali selvatici
Dom, 10/11/2019 - 10:53

Condividi su:


Un cinghiale a spasso di notte nel parcheggio della Spoletosphera

Un cinghiale a “passeggio” all’interno del parcheggio della Spoletosphera. La notizia è subito circolata tra i cacciatori spoletini. E non perché, ovviamente, qualcuno pretendesse di andare a risolvere il problema munito di fucile di precisione.

Il povero cinghiale, del resto, dopo essersi aggirato per un po’ tra muri e pilastri di cemento ha ritrovato la via d’uscita ed è tornato in mezzo alle campagne. Che comunque sono a ridosso del centro storico di Spoleto ed a poca distanza dalla statale Flaminia.

L’animale, in cerca di cibo e magari anche impaurito da quello spazio inusuale, non ha danneggiato le poche auto in sosta (era di notte) e dopo aver girovagato per un po’ nello spazio del parcheggio è fuggito via da solo. Il tutto, pare, ripreso dalle telecamere di sorveglianza.

Un accadimento curioso, che però ripropone il tema del proliferare in Umbria degli animali selvatici e in particolare dei cinghiali, che si sono riprodotti in modo esponenziale anche a causa di comportamenti scorretti, che hanno favorito l’introduzione di specie non autoctone, provenienti dall’Europa dell’Est e dell’Asia.

Ed anche di animali che sono stati fatti incrociare con suini, come probabilmente avvenuto nel caso dell’esemplare record (245 kg il suo peso) abbattuto nelle campagne tra Deruta e Perugia.


Ucciso un cinghiale da record: 245 kg


E se per i cacciatori norme più elastiche per aumentare gli abbattimenti sono magari un’opportunità, per agricoltori e allevatori si tratta di un’esigenza, come dimostra la grande manifestazione di protesta organizzata nei giorni scorsi da Coldiretti sotto palazzo Montecitorio.


Nei piccoli comuni un cinghiale ogni cinque residenti


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!