#umbriadigitale, tutto pronto per due giorni di internet, idee e progetti – l'Agenda digitale della Regione

#umbriadigitale, tutto pronto per due giorni di internet, idee e progetti – l'Agenda digitale della Regione

share

Sara Cipriani

L'Umbria prosegue sempre più spedita nel suo percorso di apertura verso il mondo digitale e dell'emancipazione dei rapporti tra cittadini, tessuto economico, associazioni e pubblica amministrazione, attraverso i nuovi strumenti che le tecnologie informatiche ci mettono oggi a disposizione.
Ne è buon esempio l'evento #umbriadigitale che si terrà a Perugia nei prossimi giorni, il 15 e 16 aprile, presso il Centro Congressi Hotel Giò, organizzato dall'ente Regione con il supporto operativo del Cosorzio SIR e della Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica.
“#umbriadigitale ha due obiettivi – si legge nel blog della due giorni – fornire argomenti e priorità per la definizione dell’agenda digitale dell’Umbria ed attivare una comunità che continuamente alimenta, aggiorna e verifica i contenuti ed i progetti dell’agenda stessa”. Dimostrando da subito il suo carattere partecipativo, l'organizzazione ha aperto le sue pagine a tutti coloro che si sono sentiti di poter contribuire, con idee e proposte, alla valorizzazione della “Risorsa Umbria” attraverso l'ITC.

Tre i punti cardine attorno ai quali sono state raccolti più di 1.000 commenti in un mese di attività dell'ideario – questo il nome del contenitore virtuale – e dalle quali ne sono state selezionate 80, tra singole e aggregate, scelte per  rilevanza e fattibilità:

  • il digitale per welfare e qualità della vita
  • il digitale per cutura e competitività
  • il digitale per comunità e inclusione

Di questi suggerimenti e dei tre asset si parlerà in altrettanti workshop tematici nella giornata di martedì ad integrazione del convegno e delle tavole rotonde che vedranno susseguirsi nomi interessanti dello scenario dell'innovazione tecnologica regionale ed italiana – scopri il programma completo
Un'inizio di percorso collettivo volto ad “identificare e delineare le innovazioni e i progetti da includere nell’agenda digitale, per mettere a valore il nostro patrimonio socio-culturale, economico e paesaggistico e trasformare i libri dei sogni in altrettanti scenari operativi di vita quotidiana” si legge ancora nel blog e come ben sintetizzato nel payoff dell'evento: “Costruiamo insieme l'agenda digitale dell'Umbria”

share

Commenti

Stampa