Umbria cuore d'Italia / Perugia città cardioprotetta / Concerto con Arbore per raccogliere fondi - Tuttoggi

Umbria cuore d’Italia / Perugia città cardioprotetta / Concerto con Arbore per raccogliere fondi

Redazione

Umbria cuore d’Italia / Perugia città cardioprotetta / Concerto con Arbore per raccogliere fondi

Un progetto per 30 defibrillatori / Croce rossa alla sala della Vaccara con Moriconi, Severini, Prisco e Lions Club
Ven, 24/10/2014 - 17:29

Condividi su:


Umbria cuore d’Italia / Perugia città cardioprotetta / Concerto con Arbore per raccogliere fondi

Mettere insieme le forze migliori della città con il nobile scopo di acquistare almeno una trentina di defibrillatori e formare il personale che lo sappia utilizzare, contribuendo così a rendere Perugia una città cardioprotetta. Per la raccolta fondi due eventi importanti al Morlacchi, il primo dei quali il prossimo 5 dicembre con Renzo Arbore. Il progetto si integra con il “Progetto cuore” approvato recentemente dal Consiglio comunale. Questo, in estrema sintesi, il progetto Umbria cuore d’Italia – Perugia città cardioprotetta”, presentato questa mattina nella Sala della Vaccara su iniziativa del Lions Club Perugia Concordia.

A fare gli onori di casa gli assessori Teresa Severini (Cultura, Turismo, Università) ed Emanuele Prisco (Sport). Al tavolo della presidenza Francesco Tei, presidente del Lions Club Perugia Concordia; il magnifico rettore Franco Moriconi; il presidente del Coni regionale, Domenico Ignozza; il governatore del distretto Lions, Giovanni Paolo Coppola.  Ha moderato il giornalista Federico Fioravanti.

L’assessore Severini ha detto che “la partecipazione dei cittadini attraverso una associazione, tutti uniti per uno scopo così alto, commuove”. “E’ un aiuto concreto verso la città, e ogni aiuto è gradito”, ha sottolineato ancora l’assessore Severini, assicurando da parte dell’Amministrazione comunale tutto il sostegno possibile, “a cominciare dalla concessione del Morlacchi per i due concerti”.

L’assessore Prisco ha parlato di “una iniziativa che è sembrato giusto supportare per la sua valenza sociale e corale”. “Ottimo anche lo strumento per raccogliere fondi: due manifestazioni culturali di alto livello”. Prisco ha poi parlato del Progetto Cuore approvato in Consiglio comunale per una città cardioprotetta, che prevede l’installazione di colonnine salvavita in alcuni punti della città. “I due progetti si integrano per una maggiore sicurezza”, ha sostenuto Prisco.

Il magnifico rettore Moriconi nel sottolineare l’adesione all’iniziativa, ha parlato dell’idea di costruire a Perugia una cittadella dello sport.

I defibrillatori, ha detto Tei parlando del progetto, “saranno a disposizione della cittadinanza presso postazioni mobili e fisse, costantemente mantenute in perfetta efficienza da personale periodicamente aggiornato, garantendo presidi efficaci e validi per ridurre drasticamente il rischio di perdite di vita derivanti da improvvise patologie cardiache. Il progetto sarà il filo conduttore delle attività del club per almeno due anni e vedrà coinvolte tutte le risorse del nostro Club e di altri Club Lions della Città, tutti composti da volontari”.

Il percorso, ha detto ancora Tei, è stato “finalizzato alla ricerca del consenso da parte della cittadinanza e delle Istituzioni e alla raccolta dei fondi necessari all’illustrazione e all’acquisto dei defibrillatori. Il progetto è stato apprezzato da Comune di Perugia, Provincia di Perugia, Regione dell’Umbria, Università degli Studi, CONI, FIDAL, Umbria Jazz, A.C. Perugia ed altri che hanno concesso il proprio patrocinio fin dall’inizio”. Il primo evento in programma è un concerto che si svolgerà al Teatro Morlacchi venerdì 5 dicembre alle ore 21, con la partecipazione di Renzo Arbore, Gegè Telesoforo & Band, Danilo Rea. Per l’occasione sarà attribuito il “Premio Lions Città di Perugia” a Carlo Pagnotta.  Grazie ad alcuni sponsor l’incasso sarà interamente devoluto alla realizzazione del progetto. Le Società sportive o gli Enti potranno dotarsi di un defibrillatore (valore circa 1.000 euro) acquistando almeno 30 biglietti di ingresso (20 euro cadauno).

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!