Umbertide Cambia lancia le "primarie del programma" e propone "assessorato alla quotidianità" - Tuttoggi

Umbertide Cambia lancia le “primarie del programma” e propone “assessorato alla quotidianità”

Redazione

Umbertide Cambia lancia le “primarie del programma” e propone “assessorato alla quotidianità”

Nel sito del movimento civico i cittadini hanno la possibilità di avanzare proposte e critiche, il candidato sindaco Codovini "Cambiamento non si fa con parole"
Mer, 28/03/2018 - 16:07

Condividi su:


Primarie del programma ed assessorato alla quotidianità. Sono queste le prime proposte di Umbertide Cambia.Il cambiamento non si fa con le parole ma con i programmi ed i contenuti”, afferma il candidato sindaco della lista civica Gianni Codovini. “Ciò – aggiunge – vale soprattutto per chi, come noi, è una lista civica pura, lontana dai partiti, la cui forza sta solo nelle idee e nell’obiettivo del bene comune” .“

C’è un cambiamento di stile e di merito. I programmi devono innanzitutto rispondere alle esigenze della cittadinanza, che deve partecipare alla loro stesura. Per questo abbiamo aperto sul nostro sito una piattaforma dove ognuno può suggerire e sviluppare idee e progetti che poi devono essere applicati. A questo proposito istituiremo un assessorato alla quotidianità che dovrà affrontare e risolvere con immediatezza i problemi che ogni giorno interessano la comunità: strade, marciapiedi, servizi, rifiuti, illuminazione, frazioni

Quotidianità, dunque, ed insieme strategia. Codovini precisa infatti che il programma di Umbertide cambia si basa su alcune proposte fondamentali: la Moschea, con il blocco del cantiere e un nuovo patto di cittadinanza con la comunità islamica; più sicurezza, con il rafforzamento del controllo di vicinato e una nuova caserma dei carabinieri; meno pressione fiscale, che prevede la revisione dell’addizionale Irpef secondo scaglioni di reddito e no tax area per alcune zone del territorio; sostegno a persone e famiglie con la realizzazione di una struttura che accoglie le persone con malattie terminali, la ricostruzione della serra per disabili, la cura degli anziani attraverso un finanziamento per la “Balducci”, fulcro di un nuovo sistema di assistenza anche domiciliare, interventi per famiglie in difficoltà e giovani coppie e una particolare attenzione per l’occupazione delle fasce marginali nel mercato del lavoro; più movimento a Umbertide, “che non è un dormitorio, deve ritornare a essere una città viva. Maggiori eventi pubblici, manifestazioni culturali, iniziative promozionali per una comunità più appetibile e sicura”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!