Umbria Jazz, traffico e pedoni: così cambia Perugia

Umbria Jazz, traffico e pedoni: così cambia Perugia

Il piano di protezione civile del Comune | Le misure per pedoni, viabilità e i servizi in programma per Umbria Jazz


Umbria Jazz al via dal 13 luglio con tanta voglia di musica e divertimento, ma anche incognite legate al servizio di sicurezza. Dopo i disagi che si sono verificati lo scorso anno, legati alla circolare Gabrielli contro il terrorismo, l’assessore e parlamentare Prisco si è appellato direttamente al ministro Salvini per ottenere un’attenuazione delle strette norme che regolano l’accesso agli spazi teatro di manifestazioni pubbliche.

Intanto Palazzo dei Priori ha approvato il Piano di protezione civile che sarà in vigore sino al 22 luglio, giornata conclusiva di Umbria Jazz.

Le attività che vedranno impegnati i volontari di protezione civile riguarderanno principalmente l’azione di affiancamento al corpo di Polizia municipale, il monitoraggio delle aree interessate dalla manifestazione e il supporto per l’accesso ed il deflusso del pubblico.

I pedoni

In particolare, per quanto riguarda l’organizzazione dei flussi pedonali, si prevedono due configurazioni per accesso e deflusso a/da Piazza IV Novembre.

La configurazione A, valevole per tutte le serate, prevede che:

– l’area della Piazza ove è previsto lo stazionamento del pubblico verrà perimetrata con transenne di plastica, al fine di favorire un rapido svuotamento della piazza in caso di necessità;

– vi sia un unico accesso alla piazza da Corso Vannucci, all’altezza di Palazzo dei Priori, ove è previsto il controllo del pubblico in entrata da parte del personale addetto.

– per l’uscita sono previsti 3 varchi di cui uno, lato Piazza IV Novembre e due lato Corso Vannucci, all’altezza di via Calderini;

– i flussi pedonali esterni all’area perimetrata saranno in direzione Corso Vannucci – Piazza Danti, con possibilità di senso contrario ad anello in direzione via Calderini, Piazza Matteotti, via Fani, Corso Vannucci e dalla Piazza IV Novembre stessa e in direzione di via maestà delle Volte;

– dietro al palco è prevista la presenza di un’ambulanza.

La configurazione B, straordinaria e alternativa alla A in casi di forti afflussi di pubblico non altrimenti gestibili, che potrebbero verificarsi specie nelle giornate di venerdì e sabato o per i concerti di maggiore richiamo di pubblico, prevede, invece, che:

– ferma restando la perimetrazione descritta nella configurazione “A” sia prevista, alle ore 22,00, o all’occorrenza, l’installazione di transenne in plastica temporanee per tutto il tempo ritenuto necessario, in Corso Vannucci all’altezza del Corpo di Guardia di Palazzo dei Priori, per un’attività di rallentamento dei flussi (prefiltraggio) verso l’area di ingresso e di stazionamento del pubblico sotto il palco;

– per i flussi pedonali esterni all’area perimetrata provenienti da Piazza Danti, verrà effettuata l’informazione della deviazione dei flussi pedonali diretti verso Corso Vannucci, lungo via Calderini, con percorso ad anello attraverso Piazza Matteotti, via Fani.

– i flussi pedonali provenienti da via Maestà delle Volte, diretti in Piazza IV Novembre o Corso Vannucci, saranno dirottati in via dei Priori attraverso via della Gabbia.

Per i flussi verso e da i Giardini Carducci, quindi, si prevede un solo ingresso da Piazza Italia, lato Banca d’Italia e tre uscite, di cui una dalle scalette che scendono dai giardini verso Viale Indipendenza e due dal lato di via Baglioni, attraverso i portici della Provincia o direttamente dai giardini.

E’ prevista un’attività di rallentamento (prefiltraggio) dei flussi pedonali in entrata da parte dei volontari di protezione civile.

Sono previste ambulanze e postazioni della C.R.I. sui giardini di Piazza Italia, per assicurare la prima assistenza medica.

Sono, inoltre, previsti presidi passivi a protezione all’area di Piazza IV Novembre e Giardini Carducci, rappresentati da auto della Protezione Civile e presidiati da personale della stessa protezione civile, posizionati in via dei Priori (intersezione Corso Vannucci), in via Fani (intersezione con Piazza Matteotti) e in Piazza Italia (di cui una all’intersezione con Corso Vannucci e una all’ingresso dei Giardini Carducci).

Il traffico

Per la gestione della viabilità nel corso degli eventi musicali, saranno dislocate pattuglie di Polizia Municipale, nell’orario 19:00 – 01:00, a Largo Cacciatori della Alpi o in Piazza Italia, in via XX Settembre intersezione via Sottoripa e in via Baglioni intersezione via Calderini.

Nelle serate di venerdì, sabato e domenica (13,14,15 e 20,21,22) luglio, la Polizia Municipale rafforzerà il servizio nel turno 19:00 – 01:00 con ulteriori 2 pattuglie.

La sala operativa della Protezione civile comunale sarà attiva a Palazzo dei Priori dalle ore 19,00 alle ore 01,00 per il periodo della manifestazione e comunque fino a cessata esigenza.

Servizi

Saranno coinvolte nell’attività la Struttura Organizzativa Sicurezza Urbana, l’Area Risorse Ambientali Smart City e Innovazione del comune, il Gruppo comunale di volontari di Protezione Civile “Perusia”, insieme a strutture esterne all’ente, quali le Associazioni di volontariato aderenti alla Consulta Regionale di Volontariato di Protezione Civile, la Croce Rossa Italiana, la Centrale Operativa Umbria Soccorso (118), la Prait e Gesenu, che garantirà un servizio di igiene urbana aggiuntivo per l’occasione.

I punti di primo soccorso saranno in Piazza Italia con un presidio medico (ambulatorio), nel quale saranno presenti sempre personale sanitario ed infermieristico e 2 ambulanze di tipo A. Un’altra ambulanza di tipo A è prevista dietro al palco in Piazza IV Novembre a copertura dello spazio scenico.

In tutte le aree in cui sonno previsti spettacoli saranno, inoltre, installati, a cura dell’organizzazione, appositi Wc chimici, presidiati da addetti al servizio.

Si ricorda, peraltro, che per l’intera durata di Umbria Jazz è stato esteso l’orario del Minimetrò fino alle 2,00 del mattino con l’ultima corsa alle ore 1,45.

Stampa