Tubature rotte, 4 frazioni senza acqua da mesi e i cittadini devono pure pagare - Tuttoggi

Tubature rotte, 4 frazioni senza acqua da mesi e i cittadini devono pure pagare

Redazione

Tubature rotte, 4 frazioni senza acqua da mesi e i cittadini devono pure pagare

Succede a Valtopina, il sindaco insorge “Cittadini esasperati, la Vus risolva il problema in via definitiva”
giovedì, 24/10/2019 - 10:40

Condividi su:


Tubature rotte, 4 frazioni senza acqua da mesi e i cittadini devono pure pagare

“I residenti di quattro frazioni del territorio di Valtopina sono da mesi senz’acqua nelle abitazioni, a causa di alcuni guasti mai risolti alle tubature: un grave disservizio, che crea forti disagi alla popolazione e che la Vus deve risolvere al più presto in via chiara e definitiva, senza più ricorrere a soluzioni parziali”.

Lo denuncia il sindaco del Comune di Valtopina, Lodovico Baldini, che ha da tempo segnalato la questione agli uffici tecnici competenti della Valle Umbra Servizi senza però ottenere alcuna soluzione e che oggi ha inviato una lettera al Presidente dell’azienda chiedendo di “interessarsi alla vicenda” e di “programmare un incontro urgente per risolvere definitivamente e non solo in via temporanea il problema, per evitare che si ripresenti in futuro”.

“Le frazioni interessate – spiega il primo cittadino – sono Casa Tomasso, Vallemare, Rotondolo e Collesilvie. Il disservizio va avanti da mesi, con pesanti disagi per i cittadini coinvolti, tra cui molti anziani, che riescono ad avere l’acqua in casa soltanto poche ore al giorno o addirittura mai nell’arco della giornata. Come sindaco, mi sono immediatamente fatto carico della questione, allertando più volte gli uffici competenti della Valle Umbra Servizi. In particolare – prosegue – circa un mese fa, ho avuto un incontro con alcuni tecnici, da cui è emerso che le tubature interessate, vecchie e non adeguatamente manutenute, presentano rotture e perdite tali da impedire la piena funzionalità del servizio idrico. È stato quindi assunto l’impegno a trovare una soluzione, ma il problema persiste e i cittadini di queste frazioni sono esasperati, continuando peraltro a pagare le bollette del servizio idrico pur avendo l’acqua a fasi alterne”.

“Ad onore del vero – evidenzia Baldini – va detto che nelle ultime ore la Vus ha provveduto ad effettuare un primo intervento di urgenza, sistemando la strada che porta al serbatoio e riempendo lo stesso con acqua potabile per portarla nelle case. Si tratta però di una soluzione temporanea, che tampona ma non risolve il problema. Chiediamo che le tubature danneggiate vengano sostituite definitivamente, per evitare che tra qualche giorno i cittadini di queste zone siano di nuovo senza servizio idrico. È assurdo – conclude il sindaco – che alle soglie del 2020 si lascino interne famiglie senz’acqua. Da parte mia, c’è la massima collaborazione ma non può essere certo un Comune, peraltro piccolo come Valtopina, ad occuparsi della manutenzione delle condutture idriche”.


Condividi su:


Aggiungi un commento