“Tua figlia è grave in ospedale”: arrestato il falso carabiniere

“Tua figlia è grave in ospedale”: arrestato il falso carabiniere

Si presentava come maresciallo e, con l’aiuto di un complice, truffava anziane sole in case


share

Arrestato il pensionato che, presentandosi a donne sole in casa come un maresciallo dei carabinieri, truffava gli anziani, con l’aiuto di un complice, un falso avvocato. L’uomo, un campano di 67 anni, aveva usato lo stratagemma per compiere truffe in mezza Italia. In Umbria aveva colpito a Perugia ed a Valfabbrica.

A Perugia l’ultima vittima era stata colpita lo scorso dicembre. Il finto maresciallo dei carabinieri aveva suonato al campanello dell’anziana proprietaria di casa, dicendole che la figlia aveva avuto un grave incidente. Con lui c’era un uomo, che si è presentato come un avvocato, ma che in realtà era il complice utilizzato per la truffa.

L’anziana perugina, pur sotto choc per la notizia dell’incidente, con tanto di particolari sull’auto utilizzata dalla figlia e sulla strada fatta nel tragitto per andare al lavoro, era rimasta perplessa, ma i due uomini, con una spallata, hanno spalancato la porta di casa, facendola finire a terra. Uno dei due, il finto carabiniere, si è recato nella camera, dove custodita i pochi gioielli. Poi entrambi sono scappati.


“Corri, tua figlia è grave in ospedale” e i ladri si fanno aprire la porta


L’anziana perugina ha presentato una denuncia ai carabinieri. Denuncia simile a quella fatta da un’altra anziana, residente a Valfabbrica. E in Abruzzo, Puglia, Molise, Marche. In tutto 24 colpi denunciati in mezza Italia. Alla fine, le indagini condotte dai carabinieri di Osimo, dove l’uomo aveva effettuato un colpo quattro mesi fa, hanno consentito di rintracciare il 67enne pensionato e di arrestarlo. L’uomo deve ora rispondere dei reati di truffa aggravata e continuata in concorso, sostituzione di persona e indebito utilizzo di carta di credito. I militari sono sulle tracce del complice.

share

Commenti

Stampa