Tribunale Spoleto, Csm nomina nuovo presidente

Tribunale Spoleto, Csm nomina nuovo presidente

Silvio Magrini Alunno nominato alla guida del palazzo di giustizia spoletino | Dal Csm ok al trasferimento di 4 magistrati da Spoleto ad altre sedi

share

Il dottor Silvio Magrini Alunno è il nuovo presidente del Tribunale di Spoleto. La decisione è arrivata dal plenum del Csm nella seduta del 13 giugno, ma il magistrato – finora presidente di sezione presso la Corte di Appello di Perugia – dovrebbe entrare in servizio alla guida del palazzo di giustizia della città del Festival alla fine dell’estate.

Non è l’unica decisione presa dal Csm nelle ultime settimane che riguarda Spoleto, che vede una ‘fuga’ di valenti magistrati senza al momento sostituzioni, anche se di recente erano entrati in servizio due giovanissimi giudici. Il primo in ordine di tempo a lasciare Spoleto è stato il giudice Francesco Salerno, che seguiva l’ufficio gip/gup. A fine maggio il plenum del Csm lo ha assegnato al Distretto di Milano, come giudice del Tribunale di Lodi. A giugno, invece, è arrivato il via libera al trasferimento del sostituto procuratore Gennaro Iannarone, che passa alla Procura di Perugia.

Infine il plenum, nella seduta del 4 luglio, ha trasferito il dottor Luca Marzullo (che si occupava prevalentemente di contenzioso civile) a Perugia. Stessa sede, ma come magistrato di sorveglianza, per la dottoressa Delia Anibaldi (che invece seguiva il penale).

Attualmente, quindi, coperto il posto vacante di presidente di Tribunale, ne risultano scoperti 4 su 13. Accanto alle “nuove leve”, Luca Cercola e Federico Falfari (in servizio da poche settimane), in forza al Tribunale di Spoleto ci sono Marta D’Auria, Federica Fortunati, Roberto Laudenzi (finora facente funzioni di presidente), Luciano Padula, Simone Salcerini, Tommaso Sdogati e Sara Trabalza. Oltre a loro ci sono 5 got, i giudici onorari: Stefano Ceccucci, Anna Maria Cipolloni, Andrea Giuliani, Catia Roscini e Vittorina Sbaraglini.

Un posto vacante, attualmente, risulta anche in Procura, dopo il trasferimento del pm Gennaio Iannarone. Ad affiancare il procuratore capo Alessandro Cannevale ci sono Vincenzo Ferrigno, Elisa Iacone, Patrizia Mattei e Michela Petrini. Quattro, invece, i vice procuratori onorari: Fernanda Cherubini, Flavio Grassini, Adele Lerose e Roberta Maio. Un posto vacante risulta anche presso l’Ufficio del giudice di pace (che dovrebbe trasferirsi a breve a palazzo Leoncilli), che conta la presenza dei magistrati Serenella Caffarelli, Leonardo Natali e Francesco Spinelli. Risultano tutti coperti, infine, i posti nell’Ufficio di sorveglianza.

share

Commenti

Stampa