Trevi, Bravi (Spi): "Bene il confronto per tutta la zona sociale"

Trevi, Bravi (Spi): “Bene il confronto per tutta la zona sociale”

Redazione

Trevi, Bravi (Spi): “Bene il confronto per tutta la zona sociale”

Il segretario provinciale Spi evidenzia che la crisi sia una tendenza iniziata prima del coronavirus
Gio, 23/04/2020 - 11:22

Condividi su:


Trevi, Bravi (Spi): “Bene il confronto per tutta la zona sociale”

Continua il confronto del Comune di Trevi con i sindacati, per la messa a punto delle misure relative alla fase due. Il giudizio che ne esprime Mario Bravi, segretario provinciale Spi Cgil di Perugia è positivo. “Uno dei pochi comuni che si è confrontato con le forze sociali. In questo senso ringraziamo anche i responsabili dell’Ufficio sociale. Siamo convinti – prosegue Bravi – dell’utilità della costituzione di una unità di crisi. Una crisi pre esistente al Coronavirus, e che verrà ulteriormente approfondita”. Bravi condivide anche l’obiettivo di aprire la discussione all’Ambito sociale di zona”.

I numeri

Bravi evidenzia anche alcuni dati relativi alla città di Trevi, che come in quelli del comprensorio, evidenziano una tendenza, quella di un invecchiamento della popolazione e di un tasso di natalità in calo.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!