Tre anni dal sisma, si torna a pregare all'abbazia di Sant'Eutizio - Tuttoggi

Tre anni dal sisma, si torna a pregare all’abbazia di Sant’Eutizio

Redazione

Tre anni dal sisma, si torna a pregare all’abbazia di Sant’Eutizio

Questa sera si potrà tornare ad entrare nel cortile dell'abbazia | Martedì momento di preghiera a Norcia e poi visita ai cantieri di basilica e concattedrale con il ministro dei beni culturali
Sab, 26/10/2019 - 08:58

Condividi su:


Tre anni dal sisma, si torna a pregare all’abbazia di Sant’Eutizio

Iniziative a Preci e a Norcia in occasione del terzo anniversario dai terremoti del 26 e 30 ottobre.

Sabato 26 ottobre 2019 alle ore 20.30 l’arcivescovo di Spoleto-Norcia mons. Renato Boccardo presiederà una Fiaccolata all’Abbazia di S. Eutizio in Preci. L’appuntamento è alle 20.30 nella zona sottostante il complesso: da lì, a piedi, si raggiungerà l’Abbazia e per la prima volta da quel 30 ottobre 2016 si potrà entrare nel primo cortile del complesso dove S. Benedetto apprese i rudimenti della fede. Mons. Boccardo vi accenderà un piccolo fuoco, simbolo di resurrezione e quindi di speranza per la gente delle valli Castoriana e Valnerina ferite dai sismi del 2016 e desiderose quanto prima di tornare ad una vita normale.

Mercoledì 30 ottobre 2019 alle ore 7.41 mons. Boccardo sarà invece a Norcia per presiedere un momento di preghiera nella centrale Piazza S. Benedetto. Poi, attenderà l’arrivo alle 10.00 del Ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo Dario Franceschini e lo accompagnerà in visita ai cantieri della Basilica di S. Benedetto, della Concattedrale di Santa Maria e dell’Abbazia di S. Eutizio. Poi, l’Arcivescovo parteciperà alla visita che lo stesso Franceschini farà al deposito dei Beni Culturali di Santo Chiodo.


Condividi su:


Aggiungi un commento