Trasimeno, livello "da record": l'emissario resta aperto - Tuttoggi

Trasimeno, livello “da record”: l’emissario resta aperto

Redazione

Trasimeno, livello “da record”: l’emissario resta aperto

Sistema fognario sotto osservazione costante / Il lago tocca i più 42 centimetri
Gio, 26/03/2015 - 15:28

Condividi su:


Piove – tantissimo – e l’emissario del Trasimeno di San Savino resta in funzione. Una decisione dovuta al maltempo delle ultime ore, che ha portato il lago, a emissario aperto, a oltrepassare quota 40 centrimentri sullo zero idrometrico, attestandosi al momento sul più 42.

Emissario aperto – Il PS2 impone all’autorità idraulica (Provincia di Perugia) di utilizzare l’emissario a pieno regime  appena raggiunta la quota massima di +27. La Regione dell’Umbria a seguito di una recente  riunione ha inviato una nota, anche a tutti i Comuni rivieraschi, (al tempo la quota era +34), di riportare la quota a +28. I Comuni hanno di fatto, con una nota congiunta, convenuto  sulla necessità di osservare con attenzione il fenomeno e porre rimedio per evitare danni  alle fognature.

Fognature sotto controllo – Nella mattina di oggi, giovedì 26 marzo, una squadra di Umbra Acque ha effettuate verifiche sul sistema fognario di diverse località della zona nord-est (in particolar modo a Passignano e San Feliciano, ovvero le aree dichiarate critiche in seno a Tavolo tecnico regionale sulla gestione delle acque del lago).
I controlli hanno messo in evidenza la piena funzionalità della fognatura che, tuttavia, continuerà ad essere costantemente minorata in  quanto ai limiti di sostenibilità.
L’emissario aperto, spiega la Provincia, servirà a contenere ulteriori, possibili, aumenti di livello, nonché a riportare a quote più gestibili il Trasimeno. Al momento, i problemi riguardano esclusivamente il sistema fognario che, diversamente dagli anni ’80, si basa su un nuovo depuratore unico, piazzato a Montesperello, su cui confluiscono, attraverso diverse stazioni di pompaggio, le acque grigie e nere dei centri abitati della costa est. Un sistema di funzionamento ben diverso dal precedente, quando in caso di acque alte del Trasimeno l’acqua  in eccesso rientrava dalla fognatura al lago, creando anche fenomeni di inquinamento. Del resto, conclude la Provincia, si deve al nuovo sistema fognario se il lago umbro risulta essere tra i più puliti dal punto di vista della presenza di reflui.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!