Torna 'VersEggiando', numeri record per il concorso di poesia spoletino / Ft - Tuttoggi

Torna ‘VersEggiando’, numeri record per il concorso di poesia spoletino / Ft

Redazione

Torna ‘VersEggiando’, numeri record per il concorso di poesia spoletino / Ft

Presentato a palazzo comunale / Tempo fino a febbraio per presentare i componimenti, premiazioni a maggio in occasione di Puno Eggi 2015
Lun, 22/12/2014 - 21:36

Condividi su:


È stato presentato oggi alla stampa il bando di concorso per Verseggiando 2015, Concorso internazionale di poesia giunto alla sesta edizione e divenuto ormai un punto di rifermento importante nel panorama dei premi letterari nazionali tanto da aver meritato nell’ultima edizione 2 medaglie del Presidente della Repubblica. Il concorso è stato illustrato oggi al Palazzo Comunale da Elisabetta Comastri, ideatrice della manifestazione e presidente della Giuria del concorso, Luigi Castellani, presidente dell’Associazione “Amici di Eggi” e dal Vicesindaco Maria Elena Bececco.

L’evento, che lo scorso anno ha messo a confronto quasi quattrocento componimenti poetici provenienti da tutta Italia, si articola in cinque sezioni: quattro dedicate alle poesie singole, con autori dì età compresa tra i 6 e 11 anni, tra i 12 e i 14 anni, tra i 15 e i 18 e per i maggiori di 19. L’ultima sezione e dedicata alla silloge di 10 poesie per i maggiori di 19 anni. Possono partecipare al concorso poeti rientranti per età nelle rispettive sezioni, inviando da una a tre poesie, di lunghezza non superiore a quaranta versi. Il materiale deve essere inviato entro il 28 febbraio 2015. Saranno premiati i lavori classificati ai primi tre posti di ogni sezioni.

La premiazione del concorso si svolgerà al Palaeggi sabato 2 maggio in occasione di punto Eggi 2015. Il vicesindaco Maria Elena Bececco ha già assicurato la sua presenza, oltre ad essersi complimentata con gli organizzatori per la capacità di organizzare con forze proprie una manifestazione così importante per Spoleto. “La poesia è bella perché suscita emozioni profonde – ha sottolineato – e nel mondo troppo superficiale in cui viviamo oggi ce n’è davvero tanto bisogno”.

La professoressa Comastri si è detta più che soddisfatta per i progressi qualitativi e quantitativi che il concorso ha raggiunto nel corso delle edizioni, passando dalle 115 poesie in gara nel 2010 alle 375 dello scorso anno, con un picco di 436 nel 2013. “Per il futuro ci piacerebbe estendere la partecipazione anche ai detenuti di Maiano, tra cui ci sono tante persone di buona penna. Speriamo di avere anche quest’anno il riconoscimento delle medaglie da parte del Presidente della Repubblica – ha aggiunto l’ideatrice della manifestazione –; abbiamo già contattato il Quirinale e siamo in attesa di una risposta”.

Il bando integrale sarà a breve disponibile sul sito dell’Associazione (qui) e sui siti on line di settore.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!