Todi, raccolta differenziata “porta a porta” spinta nelle frazioni/Superato il 65% - Tuttoggi

Todi, raccolta differenziata “porta a porta” spinta nelle frazioni/Superato il 65%

Redazione

Todi, raccolta differenziata “porta a porta” spinta nelle frazioni/Superato il 65%

Nel mese di settembre riunioni informative con i cittadini di Ripaioli, Cacciano, Frontignano, Lorgnano, Loreto e San Damiano
Lun, 01/09/2014 - 09:29

Condividi su:


Comune di Todi, Gesenu e Gest, società gestrice del servizio di igiene urbana nell’ATI 2, stanno completando l’attivazione del servizio di raccolta differenziata “porta a porta” in tutto il territorio comunale tramite tre contenitori domiciliari o l’installazione di postazioni di contenitori di prossimità.

Per fornire informazioni dettagliate sul progetto, l’Amministrazione comunale di Todi, in collaborazione con i tecnici di Gesenu, ha programmato una serie di incontri informativi con i cittadini delle frazioni interessate.

A tale scopo, nel mese di settembre si svolgeranno tre incontri pubblici con le famiglie delle frazioni di Ripaioli, Cacciano, Frontignano, Lorgnano, Loreto e San Damiano cui parteciperanno il Sindaco di Todi Carlo Rossini, il Vicesindaco e Assessore all’Ambiente Luca Pipistrelli e tecnici di Gesenu.

Il calendario degli incontri: Ripaioli (giovedì 4 settembre, ore 21 presso la Sala Parrocchiale); Cacciano, Frontignano, Lorgnano e Loreto (venerdì 5 settembre, ore 21, Frontignano presso lo stabile delle ex scuole comunali); San Damiano (mercoledì 10 settembre, ore 21, presso il Frantoio, ex Cooperativa San Damiano).

In vista dell’ampliamento del servizio “porta a porta” in queste frazioni, incaricati di Gesenu, muniti di tesserino di riconoscimento, passeranno casa per casa, per informare i cittadini e compilare il modulo di richiesta dei contenitori.
A tutte le famiglie delle frazioni interessate saranno consegnati i contenitori domestici per facilitare la separazione dei rifiuti: un contenitore con coperchio giallo (per la raccolta di sola carta, cartone e tetra pak); un contenitore con coperchio blu (per bottiglie in vetro e plastica, lattine e scatolette in ferro); un contenitore grigio (per dove mettere solo il rifiuto secco residuo, cioè tutto quello che non si può riciclare); per chi ha un orto o un giardino sarà assegnato un composter per la raccolta di rifiuti organici, sfalci di potatura, foglie ed erba.

“Ampliando il servizio ‘porta a porta’ nelle frazioni – afferma l’Assessore all’Ambiente del Comune di Todi Luca Pipistrelli – intendiamo incrementare la percentuale di raccolta differenziata. I dati relativi al 2013, certificati dall’Arpa Umbria, evidenziano la buona performance d Todi, che risulta il secondo Comune in Umbria con popolazione superiore ai 15mila abitanti ad aver raggiunto e superato la quota del 65%, attestandosi al sesto posto assoluto nella graduatoria regionale. Le rilevazioni del 2014 evidenziano un trend in ulteriore crescita: nel secondo trimestre di quest’anno, infatti, la raccolta differenziata ha raggiunto la percentuale del 66,65%. Risultati concreti – continua l’Assessore all’Ambiente – frutto della capacità di programmazione dell’Amministrazione sul versante ambientale, del lavoro svolto da Gesenu e dell’apporto fondamentale dei cittadini tuderti”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!