Terremoto, dichiarata inagibile anche la chiesa degli Zoccolanti - Tuttoggi

Terremoto, dichiarata inagibile anche la chiesa degli Zoccolanti

Redazione

Terremoto, dichiarata inagibile anche la chiesa degli Zoccolanti

Diverse lesioni all'interno dell'edificio e in alcune aree dell'annesso convento, il sindaco emana un'ordinanza dopo i sopralluoghi dei Vigili del fuoco
Ven, 02/12/2016 - 18:29

Condividi su:


Terremoto, dichiarata inagibile anche la chiesa degli Zoccolanti

Continuano a farsi “sentire” le conseguenze del recente terremoto che ha colpito Umbria, Marche e Lazio. Dopo la chiusura al pubblico del Santuario della Madonna delle Grazie, è arrivata oggi un’altra ordinanza sindacale che, in seguito a vari sopralluoghi dei Vigili del fuoco, ha decretato anche l’inagibilità della chiesa degli Zoccolanti e di alcune aree dell’annesso convento.

Nell’ordinanza emanata dal sindaco Luciano Bacchetta, liberamente consultabile nell’albo pretorio del Comune di Città di Castello, si legge che sono state rilevate diverse criticità. Tra queste, all’interno della chiesa, vi sono

…fessurazioni sull’arco in corrispondenza dell’abside con distacco dalla volta […] lesioni in corrispondenza dell’architrave della vetrata posta sopra la porta principale di accesso; lesioni sulle volte per tutta la lunghezza del vano zona antico refettorio (non in uso); sul corridoio camere lato sud-est, una lesione passante in corrispondenza della volta a vela. Le camere con accesso in corrispondenza della suddetta lesione presentano delle fessurazioni verticali sugli spigoli e fessurazioni orizzontali all’altezza del solaio; una lieve fessurazione sulla volta del locale cucina; lesione orizzontale all’altezza del solaio del terrazzo sovrastante il locale caldaia; lesione fessurativa passante situata nella cinta muraria esterna lato nord-est in corrispondenza del crocevia di strade ad uso di pubblica circolazione

I Vigili del fuoco, dopo tali riscontri, hanno transennato, e quindi interdetto l’utilizzo di parte della chiesa in corrispondenza dell’abside, del corridoio camere lato sud-est al primo piano e del locale antico refettorio a piano terra, dichiarando di fatto “l’inagibilità dell’edificio e delle aree del convento descritte“.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!