Terni, terremoto a Palazzo Spada | Sedici indagati, Di Girolamo "Non mi dimetto" - Tuttoggi

Terni, terremoto a Palazzo Spada | Sedici indagati, Di Girolamo “Non mi dimetto”

Luca Biribanti

Terni, terremoto a Palazzo Spada | Sedici indagati, Di Girolamo “Non mi dimetto”

Blitz degli agenti della Questura e delle Fiamme Gialle, 120 uomini impiegati per 30 ordini di perquisizione
Gio, 17/11/2016 - 17:24

Condividi su:


Terni, terremoto a Palazzo Spada | Sedici indagati, Di Girolamo “Non mi dimetto”

Questa mattina, 120 uomini tra finanzieri e agenti di polizia hanno dato il via a una maxioperazione nei confronti di assessori, dirigenti e funzionari comunali e vertici di cooperative ternane e regionali. La Procura della Repubblica di Terni, che ha coordinato le indagini, ha indagato 16 persone e perquisito decine di locali tra uffici e abitazioni private, sequestrando un ingente quantitativo di materiale contabile e amministrativo contenuto in documenti, pc, server, agende, ora al vaglio degli inquirenti che indagano sull’ipotesi di reato di associazione a delinquere e turbativa d’asta.
L’attenzione dei finanzieri e degli agenti della Questura si è concentrata particolarmente negli uffici del pentagono di Corso del Popolo, dove sono stati allestiti i nuovi uffici comunali dell’Ambiente e dei Lavori Pubblici.

Secondo quanto è stato possibile apprendere, le indagini, coordinate dal Procuratore Capo, il dott. Alberto Liguori con il supporto del Pm, Raffaele Iannella, sono iniziate circa un anno fa e avrebbero come oggetto alcune procedure di appalto messo in atto dall’amministrazione comunale. 30 sono gli ordini di perquisizione eseguiti dalle fiamme gialle e dai poliziotti nei confronti di amministratori pubblici, dirigenti e funzionari del Comune di Terni e rappresentanti legali di cooperative con sede a Terni e Perugia. Le indagini sono partite circa un anno fa ad opera della Squadra Mobile di Terni, successivamente affiancata dal nucleo di Polizia Tributaria; oltre alle ipotesi di reato di associazione a delinquere finalizzata alla turbata libertà degli incanti e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, a due indagati è stato notificato un avviso di garanzia per falso ideologico.

“Massima fiducia nella magistratura, non abbiamo nulla da nascondere e abbiamo fornito la massima collaborazione”, a dirlo è il sindaco di Terni, Leopoldo Di Girolamo, in merito all’operazione di polizia e guardia di finanza sulle presunte irregolarità negli appalti a cooperative da parte dell”amministrazione.

Nei suoi confronti non è stato notificato alcun provvedimento, Sono però almeno due gli assessori dell’attuale giunta coinvolti nell’inchiesta, oltre a dirigenti e funzionari.
“Siamo alla fase di acquisizione documentale – ha aggiunto Di Girolamo – attendiamo di sapere meglio quali sono le contestazioni che ci vengono mosse. La magistratura fa il suo lavoro, è giusto che in presenza di denunce o problemi indaghi pienamente fino ad arrivare alla verita” che per noi e” che l”azione e” stata nel rispetto della legge, delle norme, delle correttezza”.

“Rimaniamo a governare la città” –  ha sottolineato il sindaco parlando di possibili riflessi politici dell’indagine. “Continuiamo nel lavoro già impostato – ha aggiunto – per la predisposizione del piano di riequilibrio, ma anche per lo sviluppo delle iniziative per la città, dall”area di crisi complessa ad agenda urbana. Continueremo a lavorare con la stessa intensità ed impegno che abbiamo avuto finora”.

Terni, 16 indagati a Palazzo Spada e alle coop | Le reazioni della politica

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!