Terni, sta bene l’uomo ricoverato la vigilia di Natale al rientro dal Madagascar

Terni, sta bene l’uomo ricoverato la vigilia di Natale al rientro dal Madagascar

I sintomi accusati dall’uomo avevano fatto pensare ad un caso di Peste, subito smentito dal nosocomio ternano

share

La mattina della vigilia di Natale un uomo di Terni, rientrato da pochi giorni da un soggiorno in un’isola del Madagascar, si era recato al Pronto Soccorso di Terni con febbre alta, diarrea e cefalea ed è stato ricoverato nella clinica di Malattie Infettive. Né la sintomatologia né gli elementi clinici raccolti hanno fatto pensare alla peste, come invece era stato ipotizzato da alcuni  per il fatto che in alcune città del Madagascar erano stati segnalati dei focolai di peste.
L’uomo ha presentato subito condizioni stabili senza più febbre né altri sintomi,  tuttavia non è stata naturalmente sottovalutata nessuna ipotesi e il paziente è rimasto ricoverato in isolamento cautelativo nel reparto di malattie infettive, dove sono stati eseguiti una serie di accertamenti allargati per escludere ogni tipo di malattia infettiva (malaria, tifo…) che potevano essere stati contratti durante il soggiorno all’estero.

 Un nuovo bollettino medico della giornata di oggi, 26 dicembre,  parla chiaramente di  buone condizioni  per l’uomo, un ternano, che in ogni caso è rimasto in isolamento cautelativo nella clinica di Malattie Infettive dell’ospedale di Terni, dove è rimasto sotto stretto monitoraggio per escludere, come detto, qualsiasi altra malattia infettiva.

Il paziente, che ora si sente meglio e non ha febbre, è risultato negativo al test della malaria e tutti gli esami ematici risultano normali, pertanto si presume che nella giornata di domani, 27 dicembre, se non sopraggiungeranno nuovi elementi, sarà dimesso.

share

Commenti

Stampa