Terni, presentata la X edizione del film festival "Popoli e Religioni" - Tuttoggi

Terni, presentata la X edizione del film festival “Popoli e Religioni”

Luca Battaglini

Terni, presentata la X edizione del film festival “Popoli e Religioni”

Manifestazione cinematografica promossa dalla Diocesi di Terni e organizzata dall'Istituto di Studi teologici e storico-sociali della città
Ven, 25/07/2014 - 19:21

Condividi su:


Terni, presentata la X edizione del film festival “Popoli e Religioni”

“Siamo ormai prossimi alla decima edizione del festival e una riflessione su quello che è stato fatto in precedenza è necessario per intraprendere con più consapevolezza il cammino verso i futuri appuntamenti”.

Apre così Stefania Parisi, Direttrice Istess, la conferenza stampa dedicata alla decima edizione del Film festival “Popoli e Religioni”, manifestazione cinematografica promossa dalla Diocesi di Terni e organizzata dall’Istituto di Studi teologici e storico-sociali della città.
La manifestazione che partirà l’ 8 Novembre e si concluderà il 16 Novembre, prevede oltre alle proiezioni cinematografiche anche momenti teatrali, musicali, letterali e artistici che saranno presentati dettagliatamente nel convegno di apertura dell’evento.

Alla conferenza tenutasi oggi – 25 Luglio- a palazzo Gazzoli presenti il vescovo di Terni Giuseppe Piemontese, l’assessore regionale alla cultura Fabrizio Bracco, il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo, il preside del Dipartimento di Economia dell’Università degli studi di Perugia Alessandro Montrone e alcuni rappresentanti del Comitato scientifico del festival.

Il punto della Direttrice Istess sulle precedenti edizioni: “Mi sento di affermare che il bilancio nel complesso è decisamente positivo: il FilmFestival si sta radicando sempre più nella nostra tradizione locale ed è atteso e apprezzato per la sua elevata qualità. Le finalità dell’iniziativa consistono nel fare del cinema un luogo speciale di incontro, dialogo e conoscenza tra le culture e le religioni del mondo. Con una punta di orgoglio affermo che il FilmFestival “Popoli e Religioni” è unico in Italia proprio per la specificità della tematica scelta che mira a rappresentare l’impatto che le diverse fedi hanno sui comportamenti di vita, nelle varie aree del mondo, con lo scopo di favorire il rispetto e la stima reciproca che possa portare ad una convivenza ricca e pacifica.”

“ Un motivo di gioia – prosegue Parisi- ci è dato inoltre dalla collaborazione che abbiamo sempre avuto con il Polo Scientifico e Didattico di Terni della Università degli Studi di Perugia, in particolare con il Dipartimento di Economia con il quale anche per la prossima edizione abbiamo avviato un percorso formativo tramite stage. Ultimo motivo di soddisfazione è la nascita del Comitato d’Onore del Festival che svolge il prezioso ruolo di rappresentarne e promuovere l’immagine pluralistica e il radicamento nella realtà locale.”

La direttrice sposta poi l’attenzione su quello che è l’aspetto finanziario del festival: “ Se la prima edizione è stata più difficile perché dovevamo ancora conquistare la fiducia delle Istituzioni, e perciò si fece in assoluta povertà di mezzi e con il solo sforzo di pochi volontari, per le successive edizioni arrivarono invece alcune entrate che consentirono la proiezione di pellicole sottotitolate in italiano, la presenza di registi e attori provenienti da diverse parti del mondo e anche spettacoli musicali e teatrali di qualità. Questa decima edizione è tornata purtroppo nelle condizioni povere della prima: i tagli sono stati fortissimi e abbiamo a lungo ponderato se farla o no. Fino ad oggi solo la Fondazione Carit ci ha fornito un contributo ma non sappiamo ancora nulla da parte degli altri Enti. Quella che abbiamo fatto quest’anno è stata una scelta di coraggio, fatta per amore della città, al cinema e per affetto verso il nostro Vescovo e la Diocesi che ce lo propose la prima volta.”

Stefania Parisi conclude: “Un aspetto negativo, fino ad oggi ancora incombente sul nostro Festival è dato dal non riconoscimento dell’evento “Popoli e Religioni” come “evento strategico” dell’Umbria e dell’Umbria meridionale in particolare. Il Comune di Terni, fino ad oggi, non lo ha ancora individuato come tale e di conseguenza la Regione dell’Umbria non lo ha sostenuto come avrebbe dovuto: non ha mai partecipato a nessuno dei momenti delle sue attuazioni e pur erogando qualche contributo, negli anni questi sono venuti diminuendo. Vogliamo però sperare che oggi, partire da questa conferenza indetta dall’Assessorato alla Cultura della Regione Umbria e con la presenza del Sindaco di Terni, si possa compiere la svolta tanto attesa, quella di vedere la città di Terni luogo di un Festival del cinema considerato “evento strategico” e caratterizzante la vocazione stessa della città. Terni, città di San Valentino, è la città dell’integrazione dei popoli e delle religioni”.

Il sindaco Di Girolamo prende la “palla al balzo” sostenendo a pieno l’iniziativa: “Un evento importante come questo con il tempo riesce ad innalzarsi da solo a “evento strategico” della città. Apprezzo moltissimo questa manifestazione di caratura internazionale e il comune di Terni si impegna a sostenerlo tramite la Regione Umbria”.

Intervento importante è stato anche quello del Vescovo diocesano Padre Giuseppe Piemontese: “Il festival intende richiamare uno spirito di festa e di gioia. Il nostro obiettivo è quello di portare attraverso il cinema il dialogo, la comprensione e la pace tra la gente di cultura e religione diversa che sarà presente all’evento.”

Le foto sono di Federica Pucino ©

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!