Terni piange il Generale Guido Pesce, tra i fautori del Museo delle Armi - Tuttoggi

Terni piange il Generale Guido Pesce, tra i fautori del Museo delle Armi

Redazione

Terni piange il Generale Guido Pesce, tra i fautori del Museo delle Armi

Sab, 03/04/2021 - 16:08

Condividi su:


Terni piange il Generale Guido Pesce, tra i fautori del Museo delle Armi

Si è spento nelle prime ore di questa mattina il Generale Guido Pesce, tra le figure più importanti della città dell’acciaio per essere stato Direttore e Comandante del Polo di Mantenimento delle Armi Leggere, ai ternani ancora ricordato come Fabbrica d’Armi, e tra i più illuminati fautori del Museo delle Armi. Era nato a Livorno nel 1939 ma dal 1971 risiedeva stabilmente a Terni quando prese servizio da capitano nella Fabbrica d’armi.

La carriera del Generale Pesce

Era entrato nell’Esercito a 16 anni frequentando dapprima la prestigiosa scuola della Nunziatella e poi l’Accademia di Modena, concludendo il ciclo degli studi alla Scuola di applicazione di Torino dove venne promosso Tenente del Corpo Tecnico (oggi Corpo ingegneri).

Dopo aver ricoperto alcuni incarichi a Mestre e a Modena, era giunto a Terni fino a ricoprire la carica di Direttore dell’ente di Viale Brin all’inizio degli anni ’90.

A lui e alla sua capacità di stringere importanti relazioni con il Ministero della Difesa, si devono le ultime assunzioni dello scorso secolo di quadri e impiegati amministrativi, nonché importanti commesse per la realizzazione di materiali di armamento per l’Aeronautica e la Marina.

E’ sotto la sua direzione che la Forza Armata acconsente ad aprire al pubblico la Raccolta tecnica dello stabilimento, ovvero quello che oggi è il cosiddetto Museo delle Armi

Dopo l’esperienza umbra, aveva ricoperto un importante incarico presso la Direzione armamenti di Roma e da qui nominato a capo di un Programma internazionale missilistico con sede a Parigi dove si traferì con l’amata famiglia per alcuni anni.

Rientrato in Italia ha servito l’Esercito ancora alla Direzione centrale per poi maturare la meritata pensione.

il libro scritto dal Gen. Guido Pesce sull’eroe ternano

A lui, tra gli altri, si deve la realizzazione del Museo delle Armi e della relativa associazione, oggi presieduta dal Generale Benigno Riso.

Per una triste coincidenza l’associazione Amici del Museo delle Armi solo pochi giorni fa ha perso un altro illustre membro, il Generale Aldebrano Micheli.

La realizzazione del Museo Internazionale delle Armi resta ancora un’opera non definitivamente compiuta, nonostante lo sforzo dell’associazione che, proprio sotto la guida di Pesce, nel 2013 sembrava ad un passo da far diventare il sogno, realtà. La speranza è che il direttivo, pur senza più la presenza di questi autorevoli e competenti militari, possa proseguire e riuscire un giorno a realizzare un vero e proprio Museo aperto al pubblico.

Tra i mille impegni e le passioni di Guido Pesce (era Past President del Lions Club San Valentino) c’era anche la ricerca storica e la scrittura; suo il libro sull’eroe ternano “Elia Rossi Passavanti. Dragone ed eroe di guerra. Raccolta di documenti e lettere selezionate”.

Le esequie si terranno martedì 6 aprile alle ore 10,30 presso la Chiesa di Sant’Antonio.

Alla moglie Renata, ai figli Barbara e Giuliano e ai nipoti il sincero, forte abbraccio della nostra redazione.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!