Terni, minori trovati in sala giochi invece che a scuola / Finanza denuncia titolare dell'esercizio - Tuttoggi

Terni, minori trovati in sala giochi invece che a scuola / Finanza denuncia titolare dell'esercizio

Redazione

Terni, minori trovati in sala giochi invece che a scuola / Finanza denuncia titolare dell'esercizio

Gio, 06/02/2014 - 11:11

Condividi su:


Il titolare di una nota sala giochi ternana è stato denunciato alla competente Autorità per l’irrogazione di una sanzione amministrativa per non aver rispettato gli orari di apertura e chiusura della sua attività commerciale, imposti con ordinanza del Sindaco del Comune di Terni al fine di scoraggiare il gioco ai minori di anni 18, soprattutto in riferimento al gioco d’azzardo.
A scoprire il fatto sono stati i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Terni, nell’ambito di un piano di controllo avviato nel mese di gennaio a tutela del monopolio statale sui giochi e sulle scommesse, nonché a verificare la corretta osservanza delle norme che regolano il settore ed in particolare quelle relative all’utilizzo degli apparecchi da divertimento ed intrattenimento, fra le quali slot machine e videopoker.
Grazie anche alle segnalazioni ricevute dal 117, i finanzieri hanno accertato che un esercizio commerciale era aperto già nelle primissime ore della
mattina, mentre al suo interno sono stati individuati ed identificati 4 minorenni i quali, alle 09,30 avevano, con ogni probabilità, preferito il caldo tepore
della sala giochi ai rigori degli austeri Istituti scolastici. I finanzieri hanno contestato al titolare della sala giochi la violazione dell’articolo 16 dell'ordinanza comunale n.84869 del 10 maggio 2010 – in violazione agli obblighi di rispetto degli orari di apertura – con una sanzione amministrativa da € 516,00 a € 3.098,00 mentre i minori venivano rispediti presso le rispettive abitazioni.
In tale contesto va ricordato che apposite ordinanze, a firma del Sindaco del Comune di Terni, prevedono precisi orari di apertura e chiusura delle sale giochi, specie per quelle in cui risultano installati videopoker, al fine di non creare “pericolose” distrazioni, soprattutto per i frequentatori delle scuole medie secondarie, che potrebbero considerare tali luoghi come delle potenziali alternative alla frequenza delle lezioni.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!