Terni, bufera su FdI | Richiesta di voto su Facebook da assessore con 'incentivo' - Tuttoggi

Terni, bufera su FdI | Richiesta di voto su Facebook da assessore con ‘incentivo’

Luca Biribanti

Terni, bufera su FdI | Richiesta di voto su Facebook da assessore con ‘incentivo’

Il Fatto Quotidiano rivela quanto accaduto a Terni, alla vigilia delle Regionali in Umbria
Lun, 21/10/2019 - 13:55

Condividi su:


Terni, bufera su FdI | Richiesta di voto su Facebook da assessore con ‘incentivo’

É il “Fatto Quotidiano” ad aver lanciato la notizia, destinata a far discutere a lungo, non solo a livello politico: il neo assessore al Bilancio, Orlando Masselli (FdI), secondo quanto riportato nell’edizione cartacea di oggi del giornale diretto da Marco Travaglio, avrebbe inviato messaggi ‘anomali’ ad alcuni dipendenti comunali, tramite Facebook.

Dal Fatto si legge che dall’assessore sarebbe partito questo messaggio ai dipendenti con una chiara indicazione di voto per le prossime regionale del 27 ottobre, per sostenere la candidata Eleonora Pace, consigliere di FdI a Narni e con ruoli chiavi ricoperti a livello locale nel partito di Giorgia Meloni.

La circostanza ben più grave che “Il Fatto” denuncia è che il messaggio sarebbe accompagnato da una frase piuttosto sibillina: “Facci sapere come possiamo aiutarti!”.

Tutto sembra piuttosto ‘torbido’ o quantomeno sarebbe opportuna una presa di posizione del diretto interessato che, al momento, non c’è stata. È invece arrivata la reazione del Pd e del M5S che, ovviamente, chiedono chiarezza su quello che presumono essere una richiesta di voto non del tutto ‘conforme’

“Apprendiamo che il nuovo assessore al Bilancio Orlando Masselli, avrebbe inviato un messaggio in una chat, chiedendo di far presenti eventuali necessità lavorative, in cambio di voti per la candidata Eleonora Pace, narnese coordinatrice provinciale di Fratelli d’Italia, come avvenuto nel “caso Pagliochini”. Il messaggiosostiene il gruppo consiliare del Pdsembrerebbe diretto ad alcuni dipendenti del Comune di Terni, afferenti la direzione con cui interagisce giornalmente l’assessore. Chiederemo al Sindaco se questo comportamento risponde alle prescrizioni sul regolamento afferenti il personale comunale, se soprattutto è accettabile dal punto di vista del primo cittadino e rispondente alle linee di mandato e soprattutto a questo se rispetta i carichi di lavoro appena annunciati. Saremo d’ora in poi ancora più vigili nei confronti di atteggiamenti a dir poco impropri per chi deve rappresentare la città”.

Federico Pasculli e Angelica Trenta, in qualità rispettivamente di capogruppo in consiglio comunale per il M5s Terni e di candidata alla Regione Umbria, condannano fermamente quanto accaduto nel Comune di Terni: “Dopo lo scandalo della candidata del centrodestra che chiede i voti ai malati terminali senza che questi avessero dato l’ok all’utilizzo del proprio numero di cellulare, ci troviamo di nuovo di fronte ad un comportamento vergognoso sotto ogni punto di vista, umano e politico, assolutamente inaccettabile da parte di chi rappresenta le Istituzioni.

È questa l’idea di “cambiamento” che propongono i sostenitori della Tesei? – si chiedono i due pentastellati – È questo il rispetto dei lavoratori che propone la coalizione di centrodestra? Trattando i dipendenti comunali come bacini di voti o un “gregge” da attenzionare solo nel momento della campagna elettorale per suggerire per chi votare?
Annunciamo fin d’ora che la questione sarà oggetto di interrogazioni e approfondimenti nei vari livelli istituzionali per i dovuti chiarimenti del caso. Riteniamo inoltre che il sindaco Latini debba rompere il silenzio su quanto di irrispettoso delle regole e dei cittadini sta uscendo in queste ore e condannare l’azione del suo assessore, altrimenti riteniamo anch’egli complice di questo distorto meccanismo, quando dovrebbe invece essere il garante di tutti i cittadini in qualità di Sindaco”. 

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!