Tentato suicidio a Città di Castello: una donna ingerisce psicofarmaci nella propria auto - Tuttoggi

Tentato suicidio a Città di Castello: una donna ingerisce psicofarmaci nella propria auto

Redazione

Tentato suicidio a Città di Castello: una donna ingerisce psicofarmaci nella propria auto

Ven, 03/05/2013 - 16:44

Condividi su:


Tentato suicidio a Città di Castello: una donna ingerisce psicofarmaci nella propria auto

Una donna di 56 anni, F.L., nata ad Anghiari, ha tentato il suicidio ingerendo una massiccia dose di benzodiazepine, all’interno dell’abitacolo della propria auto, parcheggiata negli stalli dell’ospedale di Città di Castello. Un equipaggio del commissariato tifernate si è accorto della donna seduta nella propria macchina, immobile ed apparentemente priva di segni vitali. Immediatamente è stato fatto intervenire il personale sanitario, che, appurata la grave situazione, ha trasportato la presunta suicida all’interno del pronto soccorso per le prime cure del caso. Dagli esami medici e tossicologici, si è scoperto che la 56enne aveva assunto una massiccia dose di benzodiazepine. A seguito di alcuni accertamenti si è appurato che la sostanza, meglio conosciuta come psicofarmaco, era stata portata via, qualche giorno prima, dal reparto di ostetricia dell’Ospedale di Arezzo.

(Ale. Chi.)

RIproduzione riservata

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!