Tentato omicidio, scippi e rapine, 34enne torna in carcere dopo anni di reati - Tuttoggi

Tentato omicidio, scippi e rapine, 34enne torna in carcere dopo anni di reati

Davide Baccarini

Tentato omicidio, scippi e rapine, 34enne torna in carcere dopo anni di reati

Il pluripregiudicato residente a Città di Castello finisce di nuovo in prigione dopo aver evaso i domiciliari e messo a segno l'ennesimo furto | E' al suo terzo arresto in 4 anni
Sab, 01/08/2020 - 10:59

Condividi su:


Tentato omicidio, scippi e rapine, 34enne torna in carcere dopo anni di reati

Un 34enne pluripregiudicato di nazionalità marocchina, residente a Città di Castello, è stato arrestato (di nuovo) dopo l’ennesimo reato.

Un “collezionista” di reati

L’uomo, noto per la sua indole particolarmente violenta e totalmente refrattaria al rispetto delle leggi, nel tempo si è reso autore di una moltitudine di reati, da un arresto nel 2016 per tentato omicidio ad una denuncia nell’ottobre 2019 per uno scippo ai danni di una 82enne. Il reato più recente è stato invece un altro arresto, proprio lo scorso maggio, per una rapina alla farmacia Ducci di Città di Castello.

Evade domiciliari e rapina profumeria

Scarcerato il 15 luglio e sottoposto agli arresti domiciliari nella propria abitazione, dovendo scontare ancora una pena di 2 anni e 10 mesi, non ha resistito alla “tentazione” di uscire per delinquere ancora una volta. L’uomo è stato infatti denunciato dopo soli 5 giorni dai carabinieri tifernati per evasione e furto in una profumeria del centro e quindi è stato nuovamente colpito da un provvedimento del Tribunale di Perugia, che ne ha disposto la carcerazione.

Le ricerche e l’ennesimo arresto

Sono cominciate quindi le sue ricerche, che si sono protratte a lungo essendo il 34enne irreperibile. Alla fine è stato individuato dai carabinieri nel pomeriggio di ieri (venerdì 31 luglio) a San Giustino. Il pluripregiudicato è stato così arrestato per l’ennesima volta ed associato alla casa circondariale di Perugia Capanne, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.