Tanti spettatori e alto gradimento per la rassegna "La Voce della Terra" a Scheggino - Tuttoggi

Tanti spettatori e alto gradimento per la rassegna “La Voce della Terra” a Scheggino

Redazione

Tanti spettatori e alto gradimento per la rassegna “La Voce della Terra” a Scheggino

Il brutto tempo non ha scoraggiato i visitatori che hanno raggiunto la perla della Valnerina per assistere alle quattro serate di musica, aperte da Noa
Mer, 04/09/2019 - 10:44

Condividi su:


Tanti spettatori e alto gradimento per la rassegna “La Voce della Terra” a Scheggino

Sono stati tantissimi gli spettatori dei concerti voluti nell’ambito della rassegna “La Voce della Terra” che si è svolta la scorsa settimana a Scheggino. Il brutto tempo non ha scoraggiato i visitatori che hanno raggiunto la perla della Valnerina per assistere alle quattro serate di musica, aperte dallo straordinario concerto di Noa. Affermati artisti e giovani talenti del jazz si sono alternati sul palco di piazza Carlo Urbani, fino alla serata di sabato dedicata a Lucio Battisti, con i suoi grandi successi interpretati da Gianmarco Carroccia e spiegati da Mogol, che ha raccontato aneddoti e retroscena dei testi da lui scritti.

“Siamo molto soddisfatti per il successo de ‘La Voce della Terra’ – spiega il sindaco di Scheggino Paola Agabiti – e come amministrazione comunale vogliamo ringraziare l’associazione Visioninmusica e la presidente Silvia Alunni, i dipendenti comunali ed i volontari che hanno collaborato alla sua riuscita”.

Per il piccolo borgo della Valnerina è stata senza dubbio un’estate da incorniciare. Scheggino è una meta sempre apprezzata dai turisti ed anche quest’anno si è registrato un aumento di presenze ed arrivi significativo, grazie ai tanti eventi realizzati dall’amministrazione comunale e rivolti a tutte le fasce d’età. Per non parlare delle tante attrattive – architettoniche e paesaggistiche, sportive, enogastronomiche – che la perla della Valnerina offre.

Gli appuntamenti musicali a Scheggino, comunque, non sono finiti. Questa sera (mercoledì 4 settembre) alle ore 21 nella chiesa di San Nicola farà tappa l’Hermans Festival, rassegna di concerti d’organo e musica antica itinerante in Valnerina.

Giulio Mercati all’organo interpreterà i seguenti brani: José Elías (1675-1749) – Tocata de Contras Quinto Tono; Georg Böhm (1661-1733) – Preludio, Fuga e Postludio in sol minore; Juan Cabanilles (1644-1712) – Corrente italiana; Johann Pachelbel (1653-1706) – Toccata in C – Ciaccona in F – Toccata in C; Gaetano Valerj (1760-1822) – Siciliana; Juan Cabanilles (1644-1712) – Tiento de Batalla 5° tono Punto Baxo; Louis Claude Daquin (1694-1772) – Noël IX: “Pour l’amour de Marie”; Alessandro Scarlatti (1660-1725) – Partite sull’aria della Follia.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!