Successo oltre le aspettative per Fior di Cacio 2013 / Circa 5mila le presenze a Vallo di Nera - Tuttoggi

Successo oltre le aspettative per Fior di Cacio 2013 / Circa 5mila le presenze a Vallo di Nera

Redazione

Successo oltre le aspettative per Fior di Cacio 2013 / Circa 5mila le presenze a Vallo di Nera

Mar, 11/06/2013 - 08:56

Condividi su:


Successo oltre le aspettative per Fior di Cacio 2013 / Circa 5mila le presenze a Vallo di Nera

Un successo oltre le aspettative per Fior di Cacio, la manifestazione che sabato e domenica ha trasformato Vallo di Nera nella capitale del formaggio. Circa 5.000 le persone che nei due giorni hanno preso parte alla manifestazione, che nella sua giornata conclusiva, ha visto anche la presenza del sottosegretario al ministero dell'Interno, Gianpiero Bocci, accolto dal sindaco Fausto Dominici. Circa 40 gli espositori di prodotti tipici e non solo (presente anche uno stand delle case editrici umbre) che hanno animato ogni angolo del caratteristico borgo della Valnerina, presi d'assalto dai numerosissimi visitatori presenti sia il sabato che la domenica.

“È stata una bella manifestazione e sono più che soddisfatto: non pensavo che si potesse arrivare a questo numero di presenze” è il commento del sindaco di Vallo, Fausto Dominici. “I visitatori sono rimasti contenti – aggiunge – e le degustazioni hanno visto il tutto esaurito, anche i produttori hanno espresso la loro soddisfazione, perché nonostante la crisi economica hanno avuto un buon incasso. L'amministrazione comunale in questo ha fatto la sua parte: abbiamo voluto aiutare le attività economiche non facendo loro pagare l'occupazione del suolo pubblico, incentivandoli così a partecipare all'iniziativa”.

Grande successo hanno riscosso gli educational “I mille matrimoni del formaggio”, condotti da Renzo Fantucci dell'Università dei Sapori, che hanno visto il tutto esaurito. Particolarmente apprezzato il servizio navetta, curato da Umbria Mobilità, di collegamento tra i parcheggi a valle e il paese. Grande, per la riuscita della manifestazione, è stato l'impegno delle Pro loco di Meggiano e Vallo di Nera, presiedute rispettivamente da Renzo Laureti e Cinzia Gentiloni, oltre ovviamente alle forze dell'ordine tutte. “Voglio ringraziare pure – dice il primo cittadino – i dipendenti del Comune per la loro disponibilità ed i volontari, oltre a tutti gli amministratori comunali, assessori e consiglieri”. Importante, poi, è stato il sostegno della Regione Umbria e del Consiglio regionale, della Provincia e dell'Università dei Sapori.

Dopo il successo di Fior di Cacio, Vallo di Nera è ora pronto per ospitare altre manifestazioni. La prima sarà il 20 giugno, con una grande festa a conclusione del progetto “Dall'ottava rima al rap”, promosso dalla scuola media con la collaborazione della dottoressa Glenda Giampaoli e di Riziero Flamini, storico cantastorie di Vallo. Le antiche storie sono state quindi mixate con la musica dei giorni nostri grazie all'apporto di un famoso deejay italiano che sarà presente all'iniziativa di conclusione del progetto. “Play the folk”, questo il nome dell'iniziativa che si terrà il 20 giugno dalle ore 18 alle 20 in piazza del Mercato. Il 13 e 14 luglio, invece, si terrà “Sui sentieri del Coscerno”, manifestazione promossa dai Comuni di Poggiodomo, Sant'Anatolia di Narco e Vallo di Nera con un ricchissimo programma. Si proseguirà poi per tutta l'estate con altre manifestazioni “storiche”: da Festivallo alle varie sagre nelle frazioni, come quella della lumaca di Meggiano.


Condividi su:


Aggiungi un commento