Stabilizzazione precari e assunzioni nei servizi educativi | Incontro assessore-sindacati - Tuttoggi

Stabilizzazione precari e assunzioni nei servizi educativi | Incontro assessore-sindacati

Redazione

Stabilizzazione precari e assunzioni nei servizi educativi | Incontro assessore-sindacati

Il punto sulla questione del personale nei Sec
Gio, 15/11/2018 - 09:59

Condividi su:


Stabilizzazione delle insegnanti precarie storiche; autorizzazioni del Ministero degli Interni per assumere istruttori educativi e didattici a tempo determinato; bandi per la selezione pubblica per titoli finalizzati all’assunzione a tempo determinato di istruttori educativi e didattici. Sono stati alcuni degli argomenti trattati durante l’incontro tra l’assessore Sonia Bertocco, responsabile delle politiche del personale del Comune di Terni, e le sigle sindacali quasi al completo, CGIL, CISL, CSA, USB e la RSU.

“L’eventuale stabilizzazione delle insegnanti storiche precarieha detto l’assessore Bertoccopasserà attraverso quattro azioni ben chiare che per esigenze tecniche non potranno concludersi prima del primo trimestre 2019. Insieme all’assessore ai Servizi educativi Valeria Alessandrini stiamo facendo un’analisi della macro e micro organizzazione delle singole strutture scolastiche: il nuovo assetto organizzativo verrà stabilito entro il primo trimestre 2019. In base al nuovo modello organizzativo sarà formulata una eventuale richiesta del piano dei fabbisogni delle risorse da sottoporre ad approvazione al Ministero degli Interni; richiesta che non potrà che essere conseguente all’approvazione del Bilancio Riequilibrato”.

“Contestualmente il Comune procederà ad una analisi del personale precario  – ha sottolineato la Bertocco – che ha prestato servizio presso questo ente scolastico e che, in base alle normative vigenti, potrebbe rientrare nella stabilizzazione. Qualora il nuovo assetto organizzativo preveda un incremento di personale rispetto all’attuale pianta organica e il Ministero lo autorizzi, l’Amministrazione valuterà di utilizzare la normativa che prevede la possibilità di stabilizzare il personale precario nel pieno rispetto delle normative vigenti”.

“Lo scorso 6 novembre l’Amministrazione comunale ha avuto un incontro interlocutorio a Roma con il Ministero degli Internicontinua l’assessore Bertoccoe uno degli importanti temi trattati è stato quello legato all’esigenza di velocizzare l’approvazione del piano dei fabbisogni che include il personale a tempo determinato per le scuole nido e infanzia; ci è stato confermato che il 20 novembre, in anticipo rispetto alla restante documentazione del Bilancio, in sede di consiglio del Ministero verrà deliberato in merito al Piano dei Fabbisogni del nostro Comune e pertanto, se tutto procederà in modo positivo, dal 21 novembre avremo il via libera per le supplenti e per il personale dello scolastico a tempo determinato”.

“In merito ai bandi, è stato confermato che al momento sono attivi due bandi che scadono come validità il prossimo 31 dicembre: questi bandi sono stati rinnovati dal 2010 in base a prescrizioni del governo nazionale. L’eventuale prolungamento dei medesimi sarà oggetto della prossima finanziaria attesa per fine novembre. Per non incorrere in potenziale discontinuità l’amministrazione comunale si è attivata nel pubblicare due nuovi bandi, uno per istruttori del nido e uno per le materne. I bandi pubblici sono stati elaborati secondo le nuove disposizioni nazionali e regionali che prevedono per il Nido il requisito della laurea. In ordine di priorità per le graduatorie verranno considerati i bandi più vecchi fino a loro scadenza solo dopo il 31.12.2018, se non prorogati, subentreranno i nuovi bandi”.

“L’incontro con i sindacaticonclude l’assessore Sonia Bertocco  si è svolto da parte nostra con la massima trasparenza e con l’obiettivo di rassicurare i rappresentanti dei lavoratori sulla grande attenzione che la nostra amministrazione rivolge ai servizi scolastici e alla gestione delle risorse umane, tema centrale da considerare come la leva strategica per un auspicabile cambiamento di rotta. L’attenzione verso la direzione servizi scolastici è confermata nei fatti: il nuovo modello organizzativo terrà conto delle esigenze delle famiglie di oggi e sarà approvato entro marzo del 2019. Allo stesso tempo abbiamo confermato la disponibilità a stabilizzare il personale storico, pur in un contesto normativo mutato, qualora si dovesse assumere nuovo personale a tempo indeterminato nuovo personale nel settore scolastico”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!