Spoleto, sabato 26 verrà intitolata una piazza a San Gabriele dell'Addolorata - Tuttoggi

Spoleto, sabato 26 verrà intitolata una piazza a San Gabriele dell'Addolorata

Redazione

Spoleto, sabato 26 verrà intitolata una piazza a San Gabriele dell'Addolorata

Ven, 25/05/2012 - 12:54

Condividi su:


Sabato 26 maggio, alle ore 18, con la celebrazione della Messa presso la Chiesa della Madonna della Piaggia, officiata dall’Arcivescovo di Spoleto–Norcia Mons. Renato Boccardo, avrà inizio la giornata in ricordo di San Gabriele dell’Addolorata che si concluderà con l’intitolazione al santo della piazzetta contigua a Largo Oberdan e via dei Gesuiti. L’iniziativa di sabato, organizzata insieme alla Archidiocesi Spoleto – Norcia, ricade nell’ambito delle celebrazioni che si stanno svolgendo in gran parte d’Italia e in particolare nella regione Abruzzo, di cui San Gabriele è patrono, in occasione dei 150 anni dalla sua morte avvenuta il 27 febbraio del 1862 a Isola del Gran Sasso d’Italia.

Giunge così a compimento la decisione che la Giunta comunale ha adottato recependo l’indicazione unanime del Consiglio comunale che si era espresso in tal senso sulla mozione proposta dal consigliere Sergio Grifoni. La cerimonia di intitolazione prevede alle ore 19,00 un breve saluto delle autorità, a seguire l’intervento del rettore del santuario di Isola del Gran Sasso d’Italia – padre Natale, l’intervento del sindaco di Isola del Gran Sasso d’Italia – Alfredo Di Varano, lettura di scritti di San Gabriele a cura di un giovane, Canto di un brano tratto dal musical San Gabriele, eseguito da Daniela Pupella, Esecuzione dell’inno di San Gabriele a cura della Banda Musicale Città di Spoleto.

S. Gabriele dell’Addolorata, nato ad Assisi e patrono della Gioventù Cattolica, è molto legato a Spoleto, dove ancora nei panni di Francesco Possenti ha vissuto gli anni della giovinezza e frequentato gli studi presso l’istituto dei Gesuiti . Sempre a Spoleto il 22 agosto 1856, mentre partecipava alla processione della Santissima Icone, ha deciso di dedicarsi alla vita religiosa. A ricordo di questa relazione, a Isola del Gran Sasso, dove è cresciuta e maturata la sua esperienza religiosa e spirituale, sulla facciata del santuario a lui dedicato, c’è un mosaico che raffigura il Duomo di Spoleto.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!