SPOLETO NELLA COMUNITA' MONTANA DEL SUBASIO: IL SINDACO SPIEGA LE RAGIONI DELL'ADESIONE - Tuttoggi.info

SPOLETO NELLA COMUNITA' MONTANA DEL SUBASIO: IL SINDACO SPIEGA LE RAGIONI DELL'ADESIONE

Redazione

SPOLETO NELLA COMUNITA' MONTANA DEL SUBASIO: IL SINDACO SPIEGA LE RAGIONI DELL'ADESIONE

Mar, 20/10/2009 - 17:52

Condividi su:


Con 15 voti favorevoli, 7 contrari e 6 astenuti, è stata approvata, nella seduta del Consiglio comunale di ieri, l'adesione del Comune di Spoleto alla Comunità Montana dei Monti Martani, Serano e Subasio.

Prima del voto il Sindaco Daniele Benedetti ha espresso le motivazioni che hanno portato la Giunta ad esprimersi a favore dell'adesione.

Di fonte ad una scelta importante ha detto Benedetti “la mia convinzione è che è sempre meglio esserci che non esserci. Essere presenti è importante per una città come Spoleto che ha avuto sempre una debolezza dal punto di vista dei rapporti. Noi dobbiamo essere una forza all'interno della Comunità Montana e lo possiamo essere solo nella misura in cui lavoriamo e progettiamo dall'interno. È importante per noi essere lì e ragionare sulla programmazione per garantire nel miglior modo possibile il nostro personale e il nostro territorio. Ci sono stati degli incontri sia con i sindaci dei comuni interessati ma soprattutto con i dipendenti ed è con loro che ho voluto capire l'impatto della riforma che era stata attuata, perché le persone sono sicuramente più importanti dei muri che le contengono nei posti di lavoro.

“Negli anni della presidenza di Spoleto nella Comunità Montana” ha proseguito Benedetti “si sono vissuti con sofferenza i riverberi di problemi che erano anche di natura gestionale. Spesso in passato siamo stati additati come quelli che volevano fare i campanilisti. Così non era e così non è. La volontà di questa amministrazione, lo ribadisco, è di esserci. Io non ho mai pensato, la mia giunta non ha mai pensato, di non entrare in Comunità Montana. Non essere presenti non permette di prendere decisioni puntuali e precise nell'interesse del proprio territorio”.

“Sicuramente è importante avere la sede legale a Spoleto, cosa che abbiamo ribadito con forza e cosa su cui abbiamo riscontrato attestati di disponibilità, ma è ancora più importante garantire le individualità e le professionalità e la capacità progettuale che i dipendenti hanno dimostrato di possedere in questi anni. Le difficoltà che c'erano prima si sono amplificate quando Spoleto ha deciso di rimanere fuori dalla nuova Comunità Montana”.

Benedetti ha poi sottolineato cosa significhi non essere presenti e lasciare che “gli altri decidano in nostra assenza. Ritengo perciò fondamentale che Spoleto sia dentro la Comunità Montana, con la dignità che spetta al nostro territorio, con tutte le rassicurazioni, e concordando atto per atto le risorse che sono la cosa più importante e che devono essere spese nell'interesse del nostro territorio”.

Articolo correlato

“La frittata è fatta”: così Grifoni sull'accordo


Condividi su:


ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community
necrologi_spoleto

L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!


    trueCliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

    "Innovare
    è inventare il domani
    con quello che abbiamo oggi"

    Grazie per il tuo interesse.
    A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!