Spoleto, la rivista Predella solidale per i danni causati dal terremoto - Tuttoggi

Spoleto, la rivista Predella solidale per i danni causati dal terremoto

Redazione

Spoleto, la rivista Predella solidale per i danni causati dal terremoto

Presenti saggi su artisti, monumenti, contesti oggi sfigurati | Contributi tecnico-scientifici sulla sicurezza e sulla sismologia storica
Ven, 16/12/2016 - 09:56

Condividi su:


Martedì 20 dicembre alle ore 17.00 presso la Rocca Albornoz-Museo Nazionale del Ducato di Spoleto sarà presentato il volume Il patrimonio artistico in Italia centrale dopo il sisma del 2016, curato da Gerardo de Simone ed Emanuele Pellegrini con la collaborazione di Alessandro Delpriori e Fabio Marcelli. Interverranno Maria Luisa Catoni, Romano Cordella, Bruno Toscano e Mariangela Turchetti.
Questo numero monografico della rivista “Predella”, dedicato ai danni prodotti dal terremoto è stato realizzato a tempo di record, grazie alla generosa collaborazione di tanti studiosi.Il volume accoglie reportage di prima mano dai luoghi dove si lavora per salvare le opere in pericolo.
Si tratta di ricordi appassionati e riflessioni di più ampio respiro politico e culturale, volte a sensibilizzare alla tutela di un patrimonio, quello italiano, tanto ricco quanto fragile e bisognoso di cure continue. Sono presenti saggi su artisti, monumenti, contesti oggi sfigurati; contributi tecnico-scientifici sulla sicurezza e sulla sismologia storica, per informare sul modo di fronteggiare le calamità.
In casi come questi si percepisce con chiarezza il profondo significato dell’identità: la devastante forza iconica di immagini che resteranno indelebili nella memoria collettiva del nostro paese, come la facciata della cattedrale di Norcia.
La catena appenninica è la spina dorsale d’Italia. L’Appennino centrale, in particolare, ne è il centro nevralgico, che custodisce la linfa più remota, sorgiva ed autentica della nostra identità storica e geografica. Ciò aiuta a comprendere meglio la tenacia con cui si vuole ricostruire, la forza con cui si tende a non abbandonare i luoghi, la vita quotidiana che vuole continuare, la cura che si deve prestare ai monumenti e agli spazi che li accolgono.
D’accordo con l’editore ETS di Pisa, il ricavato delle vendite sarà devoluto per il restauro di opere danneggiate dal terremoto. A tal fine è in programma nei prossimi mesi una serie di presentazioni nelle principali città e regioni italiane.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!