Spoleto, giochi pericolosi per bimbi: ecco la mappa - Tuttoggi

Spoleto, giochi pericolosi per bimbi: ecco la mappa

Redazione

Spoleto, giochi pericolosi per bimbi: ecco la mappa

Mar, 14/08/2012 - 21:30

Condividi su:


Carlo Ceraso
Attenti a quel gioco. Non è proprio rosea la situazione dei giochi destinati ai più piccini installati presso i giardini pubblici e le scuole di Spoleto. Alcuni di essi sono stati messi da quasi vent’anni e andrebbero rimossi senza indugi. Tuttoggi.info è riuscito a consultare la mappa delle ‘zone’ a rischio. Mappa che l’ufficio Ambiente del comune ha da un paio di mesi senza però che nessuno si sia attivato. A fare un punto preciso della situazione sono stati i tecnici dell’Ase che hanno dato ad ogni attrezzatura un punteggio: 0 buone condizioni, 1 manutenzione ordinaria, 2 manutenzione straordinaria, 3 rimozione del gioco.
Bollino rosso – le aree dove è presente almeno un gioco in pessimo stato di conservazione e con grande rischio per i più piccoli sono i giardini davanti alla pista di atletica di piazza d’armi, quelli delle case popolari di Testaccio e delle zone Peep di San Giacomo (piazzale Europa) e San Giovanni di Baiano. Al centro dell’attenzione anche alcune scuole e precisamente la Materna di Villa Redenta, l’asilo nido di San Giacomo e la Materna di S. Anastasio. La situazione più pericolosa, come testimoniano le foto di Tuttoggi.info, è proprio quella di piazza d'armi dove la scaletta dello scivolo ha un solo piolo, l'altalena è rotta con i ganci che risultano sporgenti e arrugginiti.
Bollino giallo – i siti dove ci sono altalene o scivoli che necessitano di una manutenzione straordinaria sono invece i giardini di Via Svizzera a San Giacomo, l’asilo di Villa Redenta, la Materna di San Giacomo, la Materna di Eggi e i giardini delle case popolari di Via Filosofi.
Bollino verde – situazione leggermente più tranquilla, ma degna di una manutenzione ordinaria, ai giardini di Via Tito Sinibaldi, Via Visso, Camporoppolo, le zone Pee di Cortaccione e Madonna di Baiano, la Materna Le Corone e le scuole elementari di Cortaccione e Baiano.
Bollino bianco – ecco di seguito i siti dove non si registrano anomalie di sorta: i giardini di Viale Matteotti, piazza della Vittoria, Largo Moneta, Via 1 maggio, lottizzazione “Due Pini” e Unicinano, l’asilo nido e la materna di via Martiri della resistenza, l’elementare le Corone e quella di Strettura, la materna di via Sinibaldi, la materna ed elementare di Beroide, la materna di San Brizio, materna ed elementare di Terzo La Pieve, la materna di Protte e Morro, i giardini di via Reggiani e quelli delle Casette di Crocemarroggia.
L’inerzia municipale – se per asili nido e scuole c’è ancora tempo di intervenire, in attesa della riapertura dell’anno scolastico, è evidente che le situazioni più a rischio sono quelle che interessano gli spazi pubblici. Ma dopo due mesi, dirigenti e funzionari poco o niente sembrano aver ottemperato. “Solleciterò immediatamente l’ufficio preposto – dice al telefonino il sindaco Daniele Benedetti -, abbiamo stilato un piano di interventi e finanziamenti per questo settore ma mi pare evidente che le situazioni di criticità vadano tolte immediatamente”.
Bimbo ferito – saranno i carabinieri del tenente Giulia Maggi a ricostruire la dinamica dell’incidente occorso la scorsa settimana ad un bimbo di 4 anni, caduto da uno scivolo del centro civico di Cortaccione, e alla nonna di quest’ultimo che si è ferita mentre cercava di aiutarlo a rimettersi in piedi. I due hanno riportato ferite lievi, giudicate guaribili in pochi giorni. Stando però a quanto trapela i militari hanno accertato che l’attrezzatura era stata “nastrata” proprio perché fosse evidente che il gioco era fuori uso. Probabilmente il piccolo è sfuggito alla attenzione della nonna salendo sullo scivolo che si è poi rotto.
(hanno collaborato Jacopo Brugalossi e Carlo Vantaggioli)

© Riproduzione riservata

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!