Spoleto città pensata, la riflessione delle associazioni cittadine - Tuttoggi

Spoleto città pensata, la riflessione delle associazioni cittadine

Redazione

Spoleto città pensata, la riflessione delle associazioni cittadine

Ven, 03/09/2021 - 16:23

Condividi su:


Legambiente, Cittadinanzattiva, Caritas e CGIL propongono riflessione su ambiente urbano, servizi, del lavoro e povertà nel territorio spoletino.

Legambiente, Cittadinanzattiva, Caritas e CGIL propongono una riflessione a partire da dati concreti sullo stato dell’ambiente urbano, dei servizi, del lavoro, della povertà nel territorio spoletino.

Due appuntamenti promossi da Legambiente, Cittadinanzattiva, Caritas attive all’interno del Forum Disuguaglianze Diversità e Cgil, uno dei principali sindacati italiani, per avviare una riflessione sulla città a partire da dati concreti sullo stato dell’ambiente urbano, dei servizi, del lavoro, della povertà nel territorio spoletino.

Si comincia venerdì 10 settembre alle ore 17,00 con “Ecosistema urbano e qualità dei servizi nel territorio spoletino” a cura di Legambiente e Cittadinanzattiva, per proseguire il venerdì successivo 17 settembre alle ore 17,00 con “Qualità del lavoro e indicatori di povertà nel territorio spoletino” a cura di CGIL e Caritas.

I due incontri si svolgeranno in presenza al Centro Pastorale Giovanile presso la Parrocchia San Gregorio. Per accedere è necessario il green pass.

“Spoleto non è più una città pensata – spiegano Simonetta Bandini di Legambiente, Maria Lucia Proietti di Cittadinanzattiva, Don Edoardo Rossi della Caritas Diocesana e Filippo Ciavaglia di CGIL – da molto tempo osserviamo preoccupati l’evoluzione di una crisi che è causa della progressiva perdita di ruolo, identità e coesione della comunità, senza un’adeguata proposta che ci guidi verso il futuro”.

“Dobbiamo tornare a pensare la città partendo dalla consapevolezza dei problemi reali, nazionali e globali, che nel nostro territorio vedono fenomeni di accelerazione e sclerotizzazione più gravi rispetto alle altre città umbre – continuano i rappresentanti delle tre organizzazioni – Ambiente, servizi, lavoro e povertà sono i quattro ambiti sui quali rispettivamente Legambiente, Cittadinanzattiva, CGIL e Caritas promuovono da tempo osservatori per fornire una lettura oggettiva e trasversale che riteniamo utile condividere con i cittadini di Spoleto”.

“Le imminenti elezioni ci pongono di fronte al dovere di esprimerci, rappresentando le nostre preoccupazioni a tutti i cittadini di Spoleto – concludono – considerando anche che le strategie europee di uscita dalla crisi sanitaria, socio-economica e ambientale, offrono opportunità e risorse per ricostruire processi innovativi e rigenerativi, che devono partire da una condivisione dal basso e dalla densità dei problemi reali”.

Foto repertorio TO

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!