Spoleto Capitale Cultura, Pd "Manca partecipazione politica su progetto" - Tuttoggi

Spoleto Capitale Cultura, Pd “Manca partecipazione politica su progetto”

Redazione

Spoleto Capitale Cultura, Pd “Manca partecipazione politica su progetto”

Dall'incontro tra i circoli Pd critiche alla gestione candidatura | "Auto-gol su incontro con Magdi Cristiano Allam"
Lun, 23/11/2015 - 14:35

Condividi su:


Giovedì iscritti e simpatizzanti del PD spoletino si sono ritrovati per parlare di “Spoleto Capitale della Cultura” nel consueto appuntamento del giovedì indetto dai tre circoli Alta Marroggia, Spoleto Centro e Passo Parenzi per discutere dei principali problemi della città e trovare soluzioni. In merito all’argomento di Spoleto Capitale della Cultura, in un’ottica di voler rafforzare la posizione di Spoleto per la seconda chance del 2017, sono emerse diverse criticità nella gestione della candidatura da parte della Giunta Cardarelli e dalle quali si deve partire per rilanciare il progetto per il nuovo anno: ad iniziare dal mancato coinvolgimento dell’intero consiglio comunale, opposizione compresa, per poter ampliare il contributo alla candidatura oltre alla impossibilità di accedere ai documenti del progetto al momento inaccessibili. Dispiace che chi ha fatto per anni opposizione lamentandosi di fantomatici “cassetti chiusi” poi si ritrovi in una qualche misura a “sigillare” documenti che riguardano un argomento, quale la cultura, che dovrebbe essere universale, senza colore politico e soprattutto ad appannaggio di tutti i cittadini, compresi i soggetti e le associazioni che hanno encomiabilmente contribuito al progetto. Andrebbe dato atto che la passata amministrazione a guida PD ha quantomeno ottenuto un riconoscimento importante da parte dell’UNESCO, dimostrando di avere una certa competenza in materia che andrebbe maggiormente presa in considerazione.

E’ stato quindi impossibile entrare nel merito del progetto non avendo accesso ai documenti ma certamente nel metodo sono state evidenziate molte falle: una iniziale e parziale partecipazione delle associazioni aderenti che immediatamente dopo la presentazione dei progetti hanno visto negarsi ogni tipo di coinvolgimento reale nella costruzione del progetto finale dovuto ad una totale mancanza di trasparenza; il mancato coinvolgimento dell’interno consiglio comunale e una incomprensibile assenza del mondo accademico e universitario che sarebbe stata indispensabile alla buona riuscita del progetto stesso che, come è ovvio che sia, ha portato lustro alle candidature delle altre città.

Sarebbe opportuno inoltre che venisse maggiormente chiarito fin da subito quale sarebbe la destinazione del milione di euro nel caso Spoleto dovesse vincere la competizione per il 2017: occorre infatti individuare in modo condiviso con la cittadinanza luoghi e monumenti strategici per il rilancio del turismo spoletino e quindi chiarire fin da subito quali sono per la Giunta le priorità del turismo culturale a Spoleto.

E infine, condanna unanime dell’increscioso episodio che ha visto protagonista diretto il Comune di Spoleto e il Sindaco Cardarelli: organizzare e ospitare la presentazione del libro di Magdi Allam che invita alla “guerra” contro la cultura islamica in un periodo in cui la città si candida come Capitale della Cultura e soprattutto all’indomani degli attentati di Parigi, è stato un vero e proprio auto-gol per la nostra candidatura e per la cultura spoletina in generale, che è sempre stata ed è anti razzista e rispettosa delle culture e delle religioni degli altri popoli. La non partecipazione del Sindaco all’ultimo momento, sostituito dall’Assessore Profili, non diminuisce comunque la gravità di un episodio che ha visto il Comune di Spoleto promuovere e supportare un libro le cui tesi sono diametralmente opposte alla candidature di Spoleto quale “porta delle culture, modello di pace e civiltà”.

I coordinatori dei circoli

Matteo Giontella (Alta Marroggia)
Letizia Pesci (Passo Parenzi)
Rosanna Mazzoni (Spoleto Centro)

Foto repertorio

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!