Spoleto, al via i lavori di restauro del Teatro Caio Melisso - Tuttoggi

Spoleto, al via i lavori di restauro del Teatro Caio Melisso

Redazione

Spoleto, al via i lavori di restauro del Teatro Caio Melisso

I Lavori, finanziati dalla Fondazione Carla Fendi, saranno da completare in sette mesi
Gio, 02/10/2014 - 17:16

Condividi su:


Spoleto, al via i lavori di restauro del Teatro Caio Melisso

Grazie alla Fondazione Carla Fendi, il Teatro Caio Melisso di Spoleto, dopo un lungo lavoro di restauro, tornerà al suo splendore. Dopo aver effettuato gli interventi per il restauro del sipario del fondale e di tutto l’apparato scenico, del foyer, del palco reale e delle mantovane di tutti i palchi, comincia da oggi la seconda fase dei lavori che, oltre a riportare a nuova bellezza alcuni degli elementi artistici e decorativi del teatro, lo renderanno pienamente e definitivamente fruibile ed agibile.

Un investimento complessivo, da parte della Fondazione Carla Fendi, con una donazione al Comune di Spoleto di circa 1 milione di euro, e con circa 150mila euro a carico delle casse del Comune. Di questi, circa 675mila euro interessano questa fase di interventi. Ad eseguire i lavori, su progetto del Comune redatto da un RTP (formata da Flamini, Fabiani, Rosati, Virilli e Flavoni), la Centro Italia Costruzioni Generali che guiderà un gruppo di aziende (IKUVIUM R.C., Elettrica Tuderte) costituitesi in RTI (raggruppamento temporaneo d’impresa) e che si sono impegnate a completare in sette mesi le operazioni, prima che il teatro possa accogliere gli spettacoli della prossima edizione del Festival dei 2 Mondi.

Nel dettaglio i lavori di questa seconda fase sono di tipo tecnico e di tipo più squisitamente architettonico-estetico. La parte tecnica consisterà nell’adeguamento funzionale ed antincendio dell’intera struttura, con il rifacimento dell’impianto elettrico, l’adeguamento di quello antincendio (impianto sprinkler) e del sistema di rilevazione fumi. Quelli di carattere architettonico comprendono il restauro della scala di accesso al loggione, il il restauro della superficie pittorica dei parapetti dell’ordine di platea e della sottostante zoccolatura, la sostituzione delle mantovane dei palchi (su disegno del Montiroli), la nuova illuminazione dei palchi e dei corridoi, ilrifacimento dei servizi igenici del livello galleria.

Nel 2012 è stato formalizzato l’accordo tra il Comune di Spoleto e la Fondazione Carla Fendi per il restauro del TEATRO CAIO MELISSO SPAZIO CARLA FENDI, sulla base di un’intesa firmato nel 2011 per preservare, attraverso una attenta opera di restauro e funzionalizzazione, uno dei più antichi e storici monumenti di Spoleto. Il Comune di Spoleto ha visto in questa importante operazione una collaborazione significativa tra Istituzioni Pubbliche ed Enti Privati per sostenere l’indispensabile rinnovo di monumenti che rappresentano la cultura e la ricchezza storica della città.

Il Teatro, intitolato allo spoletino Caio Melisso, amico di Mecenate, bibliotecario di fiducia di Augusto, discende, attraverso numerose trasformazioni, da un antico teatro spoletino. Nel suo aspetto attuale è opera di Giovanni Montiroli (1877-1880). È stato ripristinato nel 1958, dopo un lungo periodo di abbandono, da R. De Luca.


Condividi su:


Aggiungi un commento