Sir, le immagini della serata magica di Coppa Italia

Sir, le immagini della serata magica di Coppa Italia

I Sirmaniaci il vero uomo in più: “Fino a quando non vinciamo non ci arrendiamo” | Parlano i protagonisti


share

Fino a quando non vinciamo non ci arrendiamo!”. Non è solo un coro dei mille Sirmaniaci! Non è solo il grido di battaglia del popolo bianconero che è salito in massa, un migliaio almeno, alla Unipol Arena in questa domenica di febbraio! È il dna della Sir Safety Conad Perugia che sconfigge al tie break la Cucine Lube Civitanova nella finale della Del Monte Coppa Italia e conquista la sua seconda coccarda tricolore, bissando il successo dello scorso anno a Bari!

È successo di tutto a Bologna! Due ore e mezza di spettacolo puro contro una grande Lube che è volata meritatamente in vantaggio di due set. Ma Perugia non è solo una squadra di campioni. Perugia è un gruppo granitico che ha un cuore grande così e un carattere di acciaio! Con tutto questo Perugia comincia la salita, vince ai vantaggi il terzo set, vince ai vantaggi il quarto set, vince 15-13, con un missile di Leon, il tie break!

Poi è festa allo stato puro, gioia irrefrenabile, spumante ovunque e selfie con la Coppa!


Sir, una rimonta da urlo vale la Coppa Italia


Perché questa è la Coppa di tutti! Del grande presidente Sirci e di tutta la società! Di Lorenzo Bernardi, un vincente nato ed un grande allenatore, e di tutto lo staff! Dei giocatori, tutti tutti, e non c’è bisogno di mettere alcun nome! Del pubblico perugino, che non ha eguali!

Si potrebbe parlare dell’Mvp della Coppa Italia Leon o del “Re di Perugia” Atanasijevic e di capitan De Cecco che alza le coppe come meglio non si può! O di ogni singolo altro Block Devils perché ogni pezzo di questa vittoria è davvero di tutti loro!

Si potrebbe, ma non si fa. Non stasera, perché stasera è Perugia a vincere! Perché la Del Monte Coppa Italia resta a casa nostra!!


Guarda la photogallery dei campioni


I commenti

Massimo Colaci: “Una grande vittoria ed una grande sofferenza. Una partita incredibile, eravamo sotto 0-2 e loro giocavano da Dio. Poi ci riamo ripresi e sciolti, sfruttando meglio i contrattacchi e prendendoci una vittoria incredibile. I nostri tifosi? Stanno godendo insieme a noi!”.

Aleksandar Atanasijevic: “Abbiamo dimostrato di essere una squadra fortissima, anche sotto di due set ci abbiamo sempre creduto anche perché avevamo mille persone a fare il tifo per noi! Sono i nostri tifosi a fare davvero la differenza, questa Coppa è tutta per loro”.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 3-2

Parziali: 21-25, 21-25, 26-24, 25-23, 15-13

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 6, Atanasijevic 18, Podrascanin 8, Ricci 11, Leon 26, Lanza 12, Colaci (libero), Della Lunga, Piccinelli, Seif, Galassi, Hoag. N.e.: Hoogendoorn. All. Bernardi, vice all Fontana.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Bruno 2, Sokolov 25, Diamantini 8, Simon 8, Juantorena 17, Leal 13, Balaso (libero), D’Hulst, Cantagalli 1, Kovar. N.e.: Massari, Cester, Stankovic, Marchisio (libero). All. De Giorgi, vice all. Camperi.

Arbitri: Daniele Rapisarda – Andrea Puecher

LE CIFRE – PERUGIA: 23 b.s., 12 ace, 45% ric. pos., 25% ric. prf., 52% att., 9 muri. CIVITANOVA: 19 b.s., 6 ace, 44% ric. pos., 29% ric. prf., 60% att., 11 muri.

share

Commenti

Stampa