Sir, una rimonta da urlo vale la Coppa Italia

Sir, una rimonta da urlo vale la Coppa Italia

I Block Devils, sotto di due set, battono ancora la Lube e riportano il trofeo nazionale a Perugia


share

L’arma in più della Sir Safety Conad Perugia, la mitraglia dal servizio di fondo, stavolta si inceppa nei primi due set, ma i Block Devils aggiustano il tiro e con una rimonta da urlo tolgono la Coppa Italia dalle mani della Lube Civitanova, punita per due volte in Superlega, e la riportano in Umbria. Una partita durissima, ma hanno vinto i più forti. Decisivo Leon (premiato Mvp), con gli ottimi Ricci e Lanza. E soprattutto il muro dei Block Devils.

Eppure in avvio di partita la Sir aveva iniziato subito a martellare dal fondo, ma è proprio un ace di Juantorena a segnare lo strappo della Lube, molto efficace in difesa. I Block Devils cercano di affidare la rimonta al loro leader Atanasijevic, che però appare particolarmente nervoso e meno incisivo del solito, alternando errori alle solite ottime giocate. Ecosì Sokolov mette a segno il punto del 25-21 e consegna il primo set alla Lube.

Nella seconda frazione la Sir alza il muro e conquista subito quattro lunghezze di vantaggio, ma Diamantini riporta sotto i marchigiani e Juantorena trova il pari. Il set prosegue in perfetta parità, con le due squadre che, attraverso le giocate dei loro campioni, rispondono colpo su colpo. Ma Sokolov, Simon e Leal consentono alla Lube di fuggire e di chiudere anche il secondo set con l’identico punteggio di 25-21.

La Lube, contro ogni pronostico, si trova avanti di 2 set a zero. Ma nella terza frazione la Sir riparte subito forte, con Atanasijevic che riprende in mano il martello e suona la carica per i Block Devils. Un ace di Lanza consegna il 13-8 e l’impressione che il secondo set è già in cassaforte per Perugia, ma la Lube torna a farsi sotto. Un ace di Bruno porta i marchigiani a -2 (20-18) ed i Block devils vedono il baratro quando Leal approfitta di un regalo dei campioni d’Italia e fa 24 pari. Ma Leon decide che la finale non può finire così e consegna alla Sir il terzo set (26-24).

Nel quarto set gli errori di Podrascanin e Atanasijevic consentono alla Lube di prendere il largo. Perugia prova a riorganizzarsi, ma questa sera commette troppi errori. Erroraccio d Podrascanin sottorete, poi Leon tira fuori il cannone. E lo stesso Podrascanin si rifà a muro. Juantorena ricaccia indietro Perugia, risponde Atanasijevic. Leon porta Perugia a -1, ma la Lube scappa ancora con duemicidiali giocate di leal. La Sir prova a giocare il tutto per tutto, spinta dai suoi fantastici Sirmaniaci. Ricci riavvicina Perugia (18-19) e trova il pari, poi Atanasijevic mette la freccia e Leon dal fondo pesca l’ace del 22-19. Ancora Super Ricci per il 23-20, ma i Block Devils commettono un pasticcio e consegnano il 23 pari, con una decisione arbitrale che non convince i campioni d’Italia. Che tornano avanti con Lanza (chirurgico sulla riga) e chiudono poi il quarto set 25-23.

La Sir riacciuffa una partita che sembrava stregata e porta la Lube al tie-break per assegnare la Coppa Italia 2019. Ondeggiano in tributa le maglie bianche dei Sirmaniaci che sentono l’impresa.

Il set decisivo inizia con le due squadre che avanzano appaiate, tra errori e grandi giocate dei loro campioni. Equilibrio rotto da De Cecco con due splendide giocate. Sokolov, imperioso, trova il pari,ma un errore al servizio riporta avanti Perugia. Juantorena non molla, ma Perugia alza il muro e si va al cambio campo con due punti di vantaggio. Civitanova trova subito il pari, Leon segna il sorpasso. Bruno spara fuori e mister Bernardi incita i suoi. E’ imprendibile ora Leon, che però poi sbaglia dalla linea di fondo. Diamantini segna il pari per i marchigiani. Una bomba e un muro invalicabile di Lanza su Juantorena consegna alla Sir due set point. E al secondo tentativo la Sir conquista il quindicesimo punto e la Coppa Italia!!!

Sir Safety Conad Perugia – Lube Civitanova Marche 3-0 (21-25 21-25 26-24 25-23 15-13)

share

Commenti

Stampa