Sir, i playoff fuori casa sono un taboo

Sir, i playoff fuori casa sono un taboo

Difesa super di Modena, i Block Devils cedono 3-0 | La semifinale si deciderà al PalaBarton


share

I playoff fuori dalle mura amiche sono ancora un incubo per la Sir Safety Conad, che al PalaPanini cede 3-0 contro l’Azimut Modena. Padroni di casa incredibili in difesa e trascinati da uno scatenato Zaytsev in attacco. Perugia non riesce a trovare continuità con i suoi bombardieri Atanasijevic, Leon e Lanza. La resa avviene nel secondo set, che Perugia avrebbe potuto vincere pareggiando i conti con Modena.

Primo set con tanti errori dai 9 metri, con i bombardieri che forzano le battute. Non sbaglia Atanasijevic, che con un ace rompe l’equilibrio iniziale. Il controsorpasso lo trova però Holt e muro. E così si prosegue in perfetto equilibrio fino al 12-12. Un attacco di Zaytsev e un ace di Christenson danno a Modena il +2. Perugia si riporta sotto con Atanasijevic e Leon, ma Modena trova il +3 (18-15) con un ace dello Zar spoletino.

Bernardi chiama il timeout e chiede ai suoi di aumentare la concentrazione in difesa. Ma Zaytsev è davvero una furia in questa parte del match. L’attacco fuori di Atanasijevic porta Modena a +4. Modena scappa, con Perugia che non riesce ad organizzare la difesa contro gli attacchi dei gialloblu. E così Modena arriva ad avere 6 set point. E il set per i padroni di casa arriva da un errore in battuta di Lanza (25-19).

Il secondo set si apre con un erroraccio di Ricci, a cui pone rimedio Atanasijevic. Ma proprio Ricci si riscatta a muro per il 3-2 Perugia. Sull’attacco di Atanasijevic il video check non trova l’immagine ( tre camere non vanno, dice l’arbitro) ed a Perugia viene tolto clamorosamente il punto del 4-2. Modena si porta avanti, ma viene ripresa da Leon, che ora De Cecco chiama con maggior continuità. Christianson trova un altro ace e Modena torna a +2. Modena difende per tre volte, ma nulla può sull’attacco di Podrascanin (7-6). Ed il centrale serbo a muro trova subito il pari (7-7). Leon si sblocca e trova tre ace consecutivi che portano Perugia a +3. Ma Modena non molla e si riporta sotto, grazie anche ad una difesa strepitosa. L’errore di Leon al terzo attacco riporta Modena sul pari. E un altro errore in attacco di Leon vale il vantaggio per Modena, che prova a fuggire con un ace di Zaytsev.

Quando Leon si porta sulla linea dei 9 metri il PalaPanini esplode in fischi di paura, che diventano un boato di esultanza quando la palla sfila fuori. Holt a muro trova il 22-19. Perugia vede sfuggire un set che era suo, anche con l’errore tecnico al video check. Bernardi chiama i suoi, nel momento più difficile per la Sir. Che però non si arrende e torna a -1. Questa volta è Velasco a chiedere il timeout. “Palla su palla” predica ai suoi dall’alto della sua esperienza. La partita si decide con la testa, più che con il braccio.

L’errore di Christianson in battuta annulla il primo set point per Modena, che però non sbaglia al secondo tentativo: 25-23. Ora per Perugia c’è una montagna da scalare in rimonta.

Non ne lascia cadere una a terra Modena, che parte subito fortissimo nel terzo set (2-0). Quando Holt ferma a muro Magnum Atanasijevic si capisce che per la Sir non è giornata. Non fanno meglio Lanza e Leon, che continuano a sbagliare. E Modena scappa (12-6) grazie ad una difesa incredibile. De Cecco cerca Podrascanin, l’unico che in questa fase sembra all’altezza. Ma per tirare fuori Perugia dall’inferno servirebbe tutta la squadra, come avvenuto nella strepitosa rimonta del terzo set in gara3. Ma questa volta la magia non riesce, anche perché gli attacchi dei Block Devils sono prevedibili. Atanasijevic viene murato ancora (15-7). Perugia trova l’ottavo punto con Leon, ma i Block Devils neanche esultano.

L’ace di Atanasijevic riapre un po’ le speranze, ma la sua palla successiva si ferma sulla rete (15-9). Il vantaggio di Modena sale a +10. Perugia non è più in campo. E cede anche il terzo set 25-17, con un muro su Leon.

Brutta sconfitta. I Block Devils devono subito voltare pagina. Per fortuna, per la gara decisiva in questa serie di semifinale tra la Sir Safety Conad e l’Azimut Modena domenica si tornerà al PalaBarton di Perugia.

 

AZIMUT LEO SHOES MODENA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 3-0 (25-19 25-23 25-17)

share

Commenti

Stampa