Sinistra per Perugia / Falce e martello contro la crisi - Tuttoggi

Sinistra per Perugia / Falce e martello contro la crisi

Alessia Chiriatti

Sinistra per Perugia / Falce e martello contro la crisi

La corsa con Boccali sindaco / Nel programma la partecipazione dal basso
Mer, 30/04/2014 - 20:54

Condividi su:


Arriva in mattinata la presentazione ufficiale della lista “Sinistra per Perugia”, candidata con i suoi 32 nomi alle prossime elezioni amministrative per Perugia. Il connubio tra Prc e PdCi, con l’esclusione di Sel e La Sinistra per Perugia con cui già tempo fa non si era trovata la quadra, ha dato dunque vita a una lista di sedici donne e sedici uomini, con età media 45 anni. Una lista di cittadinanza viene definita, proprio perchè in tanti fanno parte della società civile. “Sinistra per Perugia” – dicono dalla lista “è la vera novità delle elezioni di Perugia. Si tratta di un processo avanzato che collega l’esperienza politica di Rifondazione comunista e Comunisti Italiani a uomini e donne provenienti dalla società, che insieme ad altri esponenti di associazioni, del mondo del lavoro e del sindacato intendono rinnovare, unire e rafforzare la sinistra. I candidati della lista unitaria della sinistra si impegnano per un programma amministrativo che mette al centro la crisi e misure concrete contro l’austerità, per una Perugia capoluogo di regione, città dei diritti, della bellezza, della partecipazione, del lavoro, dei beni comuni”.

Il programma – “Sinistra per Perugia”, falce e martello al centro, si ripropone dunque con il suo programma di riorganizzare la macchina comunale, di incidere con interventi concreti sulle tariffe e sulla loro riduzione. Al centro non si parla solo di difesa del sociale, ma anche di interventi mirati a rafforzare e accrescere le politiche sociali di Perugia. E poi di tornare alla partecipazione dal basso, programmando con i cittadini degli interventi di manutenzione, il riuso dell’esistente per rilanciare un nuovo modello di sviluppo per un piano sociale e del lavoro, “rifiuti zero”, un progetto di sicurezza democratica: questi appunto sono alcuni degli elementi caratterizzanti della lista. “La lista rappresenta per Perugia – affermano i candidati – un punto di riferimento per tutti quei cittadini di sinistra che vogliono che il nostro comune, a partire da Perugia capitale europea della cultura, sappia recitare un ruolo attivo e protagonista sul tema dello sviluppo, dell’innovazione e del lavoro”.

L’endorsement – Presente in conferenza anche Wladimiro Boccali, che ha poi dovuto abbandonare i presenti per recarsi a Palazzo Donini da Don Ciotti. Sinistra per Perugia corre appunto appoggiando la coalizione di centro sinistra al fianco dell’uscente Boccali. Il primo cittadino ha voluto dare l’in bocca alla lista, puntando sui cavalli di battaglia dell’amministrazione uscente, e ribadendo come lui sia il “sindaco di tutti, a differenza di alcuni candidati che hanno ancora difficoltà a ritrovare vie e frazioni perugine”. Al centro dunque energia verde, sicurezza, cultura, difesa del cittadino.

Leggi anche:

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!