Si vola a Milano e da aprile a Rotterdam, la Lega attacca: campagna elettorale usando Alitalia

Si vola a Milano e da aprile a Rotterdam, la Lega attacca: campagna elettorale usando Alitalia

I voli Transavia per la città olandese dal 18 aprile il mercoledì e il sabato

share

Dal 27 ottobre, quando saranno completati i lavori all’aeroporto di  Linate, saranno attivati i voli giornali Perugia – Milano, con la sperimentazione che Sase ha avviato con Alitalia, confidando che questo sforzo spinga i soggetti istituzionali (ma anche privati) a dare il proprio contributo per mantenere questo servizio.

Intanto il presidente di Sase, Ernesto Cesaretti, insieme al direttore dello scalo aeroportuale Umberto Solimeno, e il direttore di Sviluppumbria, Mauro Agostini, hanno annunciato che il 18 aprile 2020 ci sarà il primo volo per Rotterdam, con il vettore Transvia Airlines, con frequenza di due volte la settimana, il mercoledì e il sabato.

Due nuove rotte che nel 2020, si stima, incrementeranno il traffico dello scalo perugino di almeno 50 mila passeggeri. Da Milano Linate, aveva annunciato Sase questa estate, entro un’ora di attesa si potrà poi volare, con un biglietto unico, verso Parigi, Amsterdam, Londra e Francoforte.

La Lega polemica

Voli che erano stati annunciati la scorsa estate, ma che ora Sase ha confermato con date e frequenze. Ma i deputati della Lega attaccano: Pd e M5s usano Alitalia per fare campagna elettorale. “Trovo gravissimo – dice il senatore Simone Pillon – che si usi la compagnia aerea di proprietà dello Stato per fare campagna elettorale. In tutti questi anni la sinistra non è
riuscita a far partire l’aeroporto di Perugia – Sant’Egidio, anzi è diventato la barzelletta dell’Umbria e ora, improvvisamente, guarda caso in campagna elettorale quando ormai cittadini umbri non sono più disposti a farsi prendere in giro, la compagnia di bandiera, sapientemente mossa da qualcuno dalle parti del Pd e del M5S, tira fuori un bouquet di voli, Parigi, Amsterdam, Milano Linate”.

Pillon fa poi un’amara previsione: “Tutti questi voli dureranno giusto lo spazio di un mese da ottobre a novembre e poi ‘passato lo giorno, gabbato lo santo’, ci si dimenticherà nuovamente di Sant’Egidio. Noi non accettiamo queste vergognose strumentalizzazioni e le rispediamo al mittente. I cittadini umbri hanno diritto ad un aeroporto che sia davvero efficiente. Solo Donatella Tesei e il rinnovamento della compagine di governo che rimandi a casa la sinistra, potranno garantire ai cittadini umbri quelle infrastrutture e quei trasporti che 50 anni di isolamento hanno loro negato”.

Valutazioni, quelle di Pillon, condivise anche dagli altri parlamentari umbri della Lega, il segretario Virginio Caparvi, Riccardo Augusto Marchetti e Luca Briziarelli.

share

Commenti

Stampa