Si tiene a Todi la 7^ Rassegna Nazionale dei Maestri Intarsiatori Lignei - Tuttoggi

Si tiene a Todi la 7^ Rassegna Nazionale dei Maestri Intarsiatori Lignei

Redazione

Si tiene a Todi la 7^ Rassegna Nazionale dei Maestri Intarsiatori Lignei

Ven, 17/06/2022 - 16:57

Condividi su:


Evento, organizzato dall’Associazione Culturale Quinta Parete e curato da Federico Martinelli in collaborazione dell’Amministrazione Comunale

Si terrà dal 18 giugno al 10 luglio 2022 presso Sala delle Pietre a Todi la 7^ Rassegna Nazionale dei Maestri intarsiatori Lignei. L’evento, organizzato dall’Associazione Culturale Quinta Parete e curato da Federico Martinelli vede la collaborazione dell’Amministrazione Comunale unitamente al patrocinio della Provincia di Perugia e della Provincia di Verona, città sede dell’Associazione Culturale organizzatrice.

19 intarsiatori (Carlo Alfarano, Silvano Archetti, Alberto Bernardi, Arturo Biasato, Erica Biscarini, Marcello Buccolieri, Carletto Cantoni, Bruno De Pellegrin, Nino Gambino, Lino Giussani, Francesco Lazzar, Luigi Mandelli, Giuseppe Mazo, Massimo Milli, Daniele Parasecolo, Fausto Romualdi, Aniello Smilzo, Fabio Tamburi, Aldo Tomelleri prendono parte alla 7^ edizione consolidando sempre più l’idea di far diventare questa fucina culturale ed espositiva un progetto continuativo con la necessità di consolidare quest’arte nella sua proiezione moderna e contemporanea. Una mostra che vuole altresì sdoganare l’accostamento di quest’arte al solo artigianato: le opere esposte sono pezzi unici dall’alto valore artistico.

Come sottolinea Martinelli:

Accanto alle forme e alle immagini più classiche – ricordiamo i celebri lavori di fra Giovanni da Verona che hanno ispirato alcuni degli artisti presenti – nel corso dei secoli, e in particolare nel Novecento, si è assistito a un vero e proprio avvicinamento di quest’arte alla raffigurazione e alla rappresentazione iconografica delle Avanguardie. L’intarsio è anche questo: è racconto libero, energico, vitale…! Troviamo, accanto a vedute classiche di solidi, paesaggi, soggetti sacri e nature morte, immagini e linee oblique, diagonali e ossimori prospettici. Troviamo, eccellente, il desiderio di raccontare tanto l’esperienza del passato quanto lo slancio del futuro.

Così dopo le esposizioni presso Castello di Desenzano, Palazzo Crepadona (Belluno), Enaip Factory (Cantù), Sala degli Alabardieri (Cremona) e Palazzo della Gran Guardia (Padova), Sala Renato Birolli (Verona), Todi si appresta a ospitare il progetto in un contesto a pochi passi dalla bellissima Cattedrale della Santissima Annunziata, sito che ospita il coro ligneo di metà Cinquecento realizzato da Antonio e Sebastiano Bencivenni da Mercatello.

In occasione dell’inaugurazione, il 18 giugno 2022 alle 11:00, saranno presenti, oltre al curatore Federico Martinelli, il partner del progetto Enrico Tagliabue, di Tabu – colors of wood, l’Assessore alla Cultura di Todi e l’Accademico Pontificio Tra i Virtuosi al Pantheon Ernesto Lamagna, rinomato artista pittore e scultore.

La necessità di dare un segnale a favore dell’antica tecnica della tarsia lignea ha mosso l’entusiasmo dei partecipanti che, riuniti in questa grande esposizione, intendono mostrare come l’arte dell’intarsio sia in grado di rinnovarsi sia nella tecnica che nella raffigurazione dei soggetti allo stesso modo di come accade in pittura, scultura, incisione e fotografia.

Martinelli:

Questa settima edizione è ancor più gratificante. Ogni nuova esposizione porta nel gruppo nuovi intarsiatori, rinnova buona parte delle opere esposte e permette di venire in contatto con il ricco patrimonio storico culturale di ogni città ospitante. A Todi sono cinque gli intarsiatori nuovi al progetto, segno che la nostra proposta suscita l’interesse sia dei Maestri Intarsiatori sia delle nuove leve. Doveroso è l’omaggio ad Antonio e Sebastiano Bencivenni da Mercatello che saranno ricordati, nella pubblicazione, da un saggio del Prof. Pierluigi Bagatin.

La Rassegna, ancor più in questa edizione, ospiterà alcuni allievi che si sono distinti per la bontà delle loro esecuzioni, noti nel territorio tuderte e destinati a lasciare il segno nella storia della tarsia contemporanea. Gli artisti rappresentano varie regioni e città d’Italia tra Sicilia, Calabria, Puglia, Campania, Emilia Romagna, Lombardia, Veneto, Umbri e Valle d’Aosta.

Partner dell’Evento, dalla prima edizione, è Tabu – colors of wood che, accanto agli organizzatori, con il sostegno al progetto, ne ha permesso la realizzazione. A Todi, si affianca CDI • Centro Diagnostico Italiano che con Quinta Parete ha di recente collaborato alla realizzazione di un’importante antilogica del M° pittore Vittorio Carradore presso lo spazio BPL Arte di Lodi.


Arricchisce l’evento un’importante pubblicazione contenente un ricco apparato fotografico di tutta la Rassegna oltre a numerose altre opere non esposte, le biografie degli artisti e diversi contributi critici e storici.

L’esposizione, a ingresso gratuito, è aperta tutti i giorni dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 19:00.

Eventuali aperture serali saranno comunicate sulle pagine social di Quinta Parete.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!