Serie B, Ternana nel baratro | 4 gol a Cesena e ultima in classifica

Serie B, Ternana nel baratro | 4 gol a Cesena e ultima in classifica

Contestazione dei tifosi, ‘rivolta’ su account Facebook della società

share

Partita pazzesca al Dino Manuzzi di Cesena, dove i bianconeri hanno avuto la meglio sulla Ternana di Mariani per 4-3, condannando i rossoverdi all’ultimo posto in classifica. Mariani mantiene fede al 4-3-3 e decide di lasciare fuori dagli undici iniziale Tremolada, preferendo il tridente Statella-Montalto-Carretta; Signori sostituisce l’infortunato Paolucci in cabina di regia. Rigione in coppia centrale con Gasparetto, da rivedere con i colleghi di reparto Valjent e Favalli, tutti corresponsabili nei gol del Cesena.

Parte dunque male l’esperienza del tecnico che ha sostituito Pochesci dopo l’esonero, in un match nel quale la Ternana ha evidenziato i soliti problemi in difesa, di un centrocampo troppo leggero e di una scarsa tenuta mentale nelle situazioni di pressione.

Eppure Valjent al 14′ trova subito il gol del vantaggio, facendo presagire che sarebbe stata la giornata buona per trovare la prima vittoria in trasferta nel campionato dei rossoverdi. Ma giusto il tempo di ripartire che, quattro minuti dopo, complice un grossolano errore in uscita di Gasparetto, trova il pareggio con Moncini servito da Laribi.

La Ternana non si riprende dallo choc e continua a sbandare in difesa, tanto che al 22′ arriva il 2-1 bianconero; ancora con Moncini che in tuffo di testa raccoglie il perfetto calcio di punizione di Schiavone, mettendo la sfera alle spalle di Plizzari. Ancora quattro minuti e Vita, in azione di inserimento, sbaglia un clamoroso rigore in movimento.

La Ternana non è in campo, il Cesena imperversa su tutti i fronti, costringendo i giocatori di Mariani a un lavoro sfiancante di corsa a vuoto. Al 35′ il Cesena assesta il terzo gol con Jallow che si divora il quarto qualche minuto dopo. La Ternana, dopo l’ennesima occasione fallita dai padroni di casa, questa volta con Moncini fermato dal palo, trovano l’insperato gol che potrebbe riaprire la partita; Carretta raccoglie un bel cross di Angiulli e di testa brucia Fulignati.

Nella ripresa Mariani decide di inserire Tremolada che ripaga la fiducia del tecnico: al 25′, grazie alla papera del portiere Fulignati, riesce a trovare il gol del pareggio dai 25 metri. Il pareggio dura solo 5 minuti: al 30′ Schiavone calcia da fuori area, ma Plizzari, in presa goffa, manca la sfera, concedendo così al Cesena il gol del vantaggio.

La Ternana non sembra in grado di impensierire ancora la difesa bianconera e non arrivano occasioni apprezzabili. È anzi il Cesena a rendersi pericoloso in azione di contropiede con Laribi che sale in cattedra nel finale. Al 51′, ultimo dei 6 minuti di recupero concessi dal signor Pinzani di Empoli, Montalto esplode un gran tiro dai 25 metri che Fulignati devia in angolo, mettendo fine alle speranze di agguantare il pareggio dei circa 700 tifosi rossoverdi giunti a Cesena.

L’ultima posizione in classifica condanna Mariani che aveva il già difficilissimo compito di sostituire un personaggio ‘scomodo’ come Pochesci. I tifosi contestano duramente la società per le scelte fatte e il bersaglio sembra essere proprio il patron Bandecchi. Preso di mira il profilo Facebook della società, dove si susseguono una serie di insulti rivolti all’Unicusano e alla dirigenza. Non sarà facile uscire da questo momento, tra lo spettro di Pochesci che aleggia ancora tra le preferenze dei tifosi, una rosa scarsamente competitiva, una società che non sembra avere idee lucidissime e la pressione di una salvezza difficile da raggiungere.

 

CESENA – TERNANA 4-3

CESENA (4-4-1-1): Fulignati; Donkor, Suagher, Scognamiglio, Perticone (38’st Esposito); Vita (34’st Fedele), Schiavone, Di Noia, Moncini (16’st Fazzi); Laribi; Jallow. A disp.: Agliardi, Melgrati, Kupisz, Emmanuello, Cascione, Cacia, Carnicelli, Ndiaye, Babbi. All.: Castori.

TERNANA (4-3-3): Plizzari; Valjent, Rigione (32’st Vitiello), Gasparetto, Favalli; Defendi, Signori, Angiulli (10’st Tremolada); Statella (36’st Piovaccari), Montalto, Carretta. A disp.: Sala, Ferretti, Signorini, Zanon, Varone, Bordin, Finotto, Repossi, Albadoro. All.: Mariani.

ARBITRO: Pinzani di Empoli (Dei Giudici – De Troia)

MARCATORI: 14’pt Valjent (T), 18’pt Moncini (C), 35’pt Jallow (C), 45’pt Carretta (T), 25’st Tremolada (T), 30’st Schiavone (C)

Ammoniti: Donkor, Di Noia (C)

 

share

Commenti

Stampa