Scuola inaccessibile, per entrare bambini e genitori forzano area di cantiere ed accessi privati - Tuttoggi

Scuola inaccessibile, per entrare bambini e genitori forzano area di cantiere ed accessi privati

Redazione

Scuola inaccessibile, per entrare bambini e genitori forzano area di cantiere ed accessi privati

Mar, 12/11/2013 - 14:52

Condividi su:


Scuola inaccessibile, per entrare bambini e genitori forzano area di cantiere ed accessi privati

'Ennesima brutta sorpresa, questa mattina, per genitori e alunni delle scuole dell’infanzia e primaria di Santa Caterina. Nella notte di ieri infatti, il Comune di Foligno ha deciso di chiudere tutti gli accessi al Parco dei Canapè per non meglio specificati motivi di sicurezza. Si presume per il forte vento che nella notte ha spazzato la città ma di cui, già nelle prime ore di stamattina, non v’era più traccia. Peccato che, come noto, con la chiusura di via Santa Caterina per i faraonici lavori di pavimentazione, il Parco dei Canapè rappresenta in questo periodo l’unico, difficile, accesso alla scuola per i suoi cinqucento alunni, i loro genitori, il corpo insegnante, dirigenziale e personale'. Questa la segnalazione denuncia di Marco Cesaro, capogruppo di Fratelli d'Italia.

Nessun percorso alternativo – 'Quel che è peggio è che l’amministrazione comunale non ha organizzato alcun percorso alternativo in sicurezza, ne ha previsto alcun presidio di forze dell’ordine o altro, costringendo bambini e adulti a circumnavigare la scuola nel tentativo di individuare improbabili vie di accesso. Molti sono stati persino costretti a 'forzare' la recinzione dell’area di cantiere, mettendo in serio pericolo la propria incolumità e, sopratutto, quella dei bambini. Altri invece hanno 'violato il domicilio' di abitazioni private vicine agli ingressi della scuola'.

Assenti pure i vigili – 'Sorprende il pressappochismo dell’amministrazione che, dopo aver chiuso il parco, non si è minimamente preoccupata di verificarne le condizioni di prima mattina – segnala Cesaro – provvedendo alla sua riapertura, dalle sette era perfettamente transitabile senza alcun pericolo, o quanto meno, creando un percorso in sicurezza in cui far transitare gli utenti della scuola. Basti pensare che agli ingressi del parco è stato semplicemente apposto un foglio con scritto 'chiuso per motivi di sicurezza' e che il Vigile Urbano che solitamente presidia il passaggio pedonale di via Nazario Sauro è comparso soltanto alle 7.55 quando ormai il caos era totale'.

Il Comune dovrà chiarire – Ritengo che l’amministrazione comunale dovrà immediatamente rispondere di questo grave episodio – incalza il capogruppo di Fratelli d'Italia – individuando i responsabili e facendo in modo che in futuro non debba più ripetersi. Del resto, già la decisione infausta di eseguire i lavori di pavimentazione di via Santa Caterina in pieno periodo scolastico sta mettendo in grossa difficoltà gli utenti della scuola.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!